La Roma sconfigge il Chievo 3-0, momentaneamente è seconda
In gol Nainggolan al 18', Rudiger al 39' e Pjanic all'85'

Una vittoria all'Olimpico, 600 gare in Serie A per Francesco Totti e il momentaneo secondo posto. La Roma supera il Chievo 3-0 nell'anticipo della 37/a giornata e può continuare a inseguire il sogno seconda piazza: al momento il Napoli, che stasera sfiderà il Torino, è dietro di una lunghezza. Decidono la gara le reti di Nainggolan (uno dei migliori in campo) al 18', Rudiger al 39' e Pjanic all'85', che chiude le gara su filtrante perfetto di Toti, entrato nella ripresa. Nelle formazioni iniziali nei giallorossi tridente leggero Salah-Perotti-El Shaarawy, mentre Maran replica con il tandem Floro-Pellissier, innescati da Castro. Nei primi minuti Chievo ordinato, mentre Digne impegna al 9' Bizzarri con una botta da fuor8i. Al 12' Nainggolan prima si scalda con un destro centrale, poi sei minuti dopo buca il portiere avversario con un tiro  secco dopo una svirgolata di Cesar in area. Al 28' occasione con Floro Flores, che brucia i centrali romanisti e impegna Szczesny. A sei dall'intervallo arriva il raddoppio di Rudiger: il tedesco da pochi metri sigla il 2-0 su perfetta punizione di Pjanic. Nel finale ancora Floro Flores velenoso con una calcio di punizione deviato in angolo.


Nella ripresa sfiora il gol di testa Sardo di testa, ma è Perotti a rendersi pericoloso con discese sulla fascia e un tiro deviato da Bizzarri. Al 57' occasione capitale per il Chievo ocn M'Poku, con l'ex Cagliari che da posizione angolata colpisce il palo esterno. Al 59' ovazione dello stadio per Totti, che entra in campo e festeggia la presenza numero 600 in A. Gli ospiti non mollano e mettono alle corde la Roma: prima Floro spedisce a lato di poco dopo un cross di cacciatore, poi al 73' Pellissier impegna di testa Szczesny. A dieci dal termine Bizzarri si supera su El Shaarawy, autore di un bel tiro a giro. A cinque dal termine va in gol anche Pjanic, che batte Bizzarri su assist di Totti. Finisce 3-0: secondo posto per la Roma, punteggio troppo pesante per Maran.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata