La pioggia allunga Torino-Spal. Dura tre ore e finisce 1-0
Decisivo il gol di 'Nkoulou. Nubifragio su Torino e gara sospesa per oltre un'ora.

Quasi tre ore di gioco per portare a casa i primi tre punti in campionato. Il Toro supera di misura la Spal grazie a un gol di Nkoulou di testa in avvio di ripresa in una partita condizionata dallo stop del match al 17' del primo tempo per un violento nubifragio che ha colpito la città di Torino e costretto l'arbitro Pasqua a sospendere la gara per poi riprenderla dopo un'ora.

In una situazione inevitabilmente anomala è stata la squadra di Mazzarri a spuntarla, confermando quanto di buono fatto intravedere nelle prime due sfide contro Inter e Roma. Gli emiliani escono battuti ma con l'onore delle armi, restando comunque nei quartieri alti della classifica.

Mazzarri conferma il 3-5-2 con Belotti-Iago Falque coppia d'attacco. Sulla corsia mancina Aina prende il posto dell'infortunato Ansaldi, sulla fascia opposta c'è De Silvestri. Atteggiamento speculare per Semplici, che in attacco si affida al tandem pesante Petagna-Antenucci.

Sotto una pioggia torrenziale i granata si fanno trovare più pronti e sfiorano il vantaggio dopo pochi secondi con Belotti, servito da Iago Falque, che trova sulla sua strada per ben due volte Gomis. La pioggia non diminuisce d'intensità e al 17' l'arbitro decide di sospendere il gioco per impraticabilità del campo.

Dopo un'ora di sospensione Pasqua fa riprendere il match ed è la Spal questa volta a partire meglio. Petagna ci prova con un tiro a giro che finisce sul fondo, Missiroli di testa sul servizio dalla destra dell'inesauribile Lazzari I padroni di casa faticano a ricollegare la spina sul match e, eccezion fatta per una serpentina in area di Iago Falque, non creano grattacapi alla retroguardia emiliana.

Nella ripresa, come accaduto in avvio di gara, il Toro parte forte e sorprende la Spal. Al 3' la girata di Belotti viene disinnescata da un intervento provvidenziale di Gomis. Il portiere di scuola granata non può nulla però poco più tardi sul colpo di testa di Nkoulou sugli sviluppi di un calcio d'angolo.

La squadra emiliana tenta una timida reazione più con il cuore e i nervi che con la testa. Sirigu smanaccia al 16' un pallone insidioso, a un quarto d'ora dalla fine la girata di Petagna viene murata in corner. Nel finale Semplici tenta il tutto per tutto passando al 4-3-3 con l'ingresso in campo di Paloschi al posto di Cionek. Sirigu si fa trovare pronto volando sulla punizione di Cionek, poi è Fares con un tiro al volo a far tremare l'Olimpico.

Dalla parte opposta Zaza, entrato a venti minuti dalla fine, non bagna con il gol il suo esordio in granata calciando debolmente da due passi. Nel recupero l'ultimo assalto degli ospiti non porta risultati: il Toro ottiene i primi tre punti in campionato, la Spal il primo scivolone stagionale.

TORINO-SPAL 1-0

Rete: st 7' Nkoulou.

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Moretti; De Silvestri, Meite, Rincon, Soriano (18' st Baselli), Aina (41' st Berenguer); Iago Falque (26' st Zaza), Belotti. A disp. Rosati, Ichazo, Bremer, Ferigra, Djidji, Lukic, Edera, Parigini, Damascan. All. Mazzarri.

SPAL(3-5-2): Gomis; Cionek (33' st Paloschi), Vicari, Felipe (1' st Djourou); Lazzari, Kurtic, Schiattarella (7' st Valdifiori), Missiroli, Fares; Antenucci, Petagna. A disp. Thiam, Vanja Milinkovic-Savic.Costa, Dickmann, Simic, Viviani, Everton Luiz, Valoti, Moncini. All. Semplici.

Arbitro: Pasqua.

Note: ammoniti Moretti (T), Schiatterella, Cionel (S).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata