Nicolò Zaniolo
La pagelle di Roma-Porto. Edin e il ragazzino su tutti

Tra i giallorossi qualche incertezza in difesa (Manolas, Fazio). Il ragazzino si nasconde a lungo, poi esplode

Queste le pagelle di Roma-Porto 2-1 match valido per l'andata degli ottavi di Champions League.

ROMA
MIRANTE 6: Sostituisce bene l'acciaccato Olsen. Fa il suo senza correre rischi e non può nulla sul gol.
FLORENZI 6: Partita di grande corsa e sacrificio. Non sempre lucidissimo ma comunque essenziale.
MANOLAS 5.5: Nel gol che tiene in vita il Porto c'è soprattutto una sua disattenzione. Fino a quel momento era stato un muro.
FAZIO 5.5: Un suo errore nel primo tempo fa venire i brividi alla Roma ma si riprende subito. Pure lui non perfetto in occasione della rete portoghese.
KOLAROV 6.5: Resta nel mirino della tifoseria ma non di risparmia specie in fase offensiva dove è una spina nel fianco della difesa portoghese.
CRISTANTE 6.5: Una gara convincente. Quantita e qualità e sfiora anche il gol nella ripresa. Convincente sotto tutti gli aspetti.
DE ROSSI 6.5: Trascinatore del centrocampo giallorosso. La sua grinta e la sua esperienza sono due caratteristiche alle quali Di Francesco non può rinunciare. PELLEGRINI 6: A corrente alternata. Quando si accende fa la differenza ma può e deve fare di più in entrambe le fasi di gioco. (37'st Nzonzi sv).
ZANIOLO 7.5: Nel ruolo di esterno d'attacco per un'ora non riesce proprio a entrare in partita poi cambia marcia e regala due perle. E' il presente e il futuro della Roma e del calcio italiano (42'st Santon sv).
DZEKO: 7: Due pali, un assist e un lavoro sporco fondamentale. Il bosniaco si carica sulle sue larghe spalle la Roma conducendola al traguardo. EL SHAARAWY 6: Moto perpetuo ma spesso fine a se stesso. Il 'faraone' non riesce a rendersi pericoloso come potrebbe (45' sv).

PORTO: Casillas 6; Éder Militão 6, Felipe 6, Pepe 6, Alex Telles 5.5; Danilo 6, Herrera 6.5, Otavio 5.5 (39'st Hernani sv); Fernando Andrade 5.5 (31'st A.Pereira sv), Soares 5.5, Brahimi 6 (23'st Adrian Lopez 7).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata