L'Italia ne fa due alla Finlandia: ora in Francia con più fiducia
Gli azzurri si impongono sugli scandinavi a Verona prima di iniziare gli Europei: apre Candreva su rigore, raddoppia De Rossi

n'Italia 'alla romana' supera la Finlandia nell'ultimo test prima della partenza per l'Europeo. Con una rete per tempo, gli azzurri si impongono 2-0 sui modesti scandinavi nell'incontro disputato a Verona: apre il laziale Candreva su rigore, raddoppia il giallorosso De Rossi. Un successo che rappresenta un pieno di fiducia in vista del trasferimento in Francia e che regala a Conte qualche utile indicazione in vista dell'esordio contro il temibile Belgio. L'Italia non regala spettacolo, però mostra solidità, organizzazione tattica e determinazione contro un avversario che bada più a non prenderle. Per quello che riguarda i singoli positive la prove di Zaza e Candreva, nota dolente Thiago Motta: il centrocampista del Psg non brilla e viene salutato con fischi dal pubblico del Bentegodi.

Sei cambi nel 3-5-2 di Conte rispetto al test con la Scozia. Confermatissimo il trio di difesa Bonucci-Chiellini-Barzagli, a centrocampo escono De Rossi, Florenzi e Darmian ed entrano Parolo, Motta ed El Shaarawy. In avanti esordio per la coppia Zaza-Immobile, partono in panchina Pellè ed Eder. In porta Buffon lascia spazio a Sirigu.Tandem d'attacco finlandese composto da Eremenko e Pukki, dentro all'ultimo per l'infortunio di Pohjpalo nel riscaldamento. Primo squillo azzurro con un colpo di testa di Zaza su cross di Giaccherini. Poi è Immobile, dopo una bella combinazione con il bianconero, a tentare la conclusione con palla fuori di poco. L'Italia tiene senza problemi l'iniziativa dal momento che in avanti la Finlandia è poca cosa, ma trovare spazi è dura. Ci vuole un regalo della difesa scandinava per sbloccare il risultato: al 27', Hetemaj stende ingenuamente lo sgusciante Candreva in area: rigore. Dal dischetto, trasforma lo stesso laziale con grande freddezza: 1-0. Azzurri avanti con il minimo sforzo. Nonostante il vantaggio la Nazionale insiste, ma la Finlandia conferma la chiusura a riccio. Ci prova El Shaarawy con un destro dalla distanza, senza esito. Cala il sipario sul primo tempo.

Si riparte con lo stesso copione: Italia che tiene palla, ospiti che badano a non scoprirsi. Candreva impegna Hradecky con un rasoterra, quindi sugli sviluppi di un corner El Shaarawy prova il tiro al volo dopo la sponda di Parolo: palla ribattuta in angolo dalla difesa biancoblu. Intanto è già scattato il balletto dei cambi: fuori Giaccherini e Thiago Motta, dentro Sturaro e De Rossi. Poi tocca ad El Shaarawy lasciare spazio a Florenzi. Poco dopo, l'Italia raddoppia. Candreva pennella il cross per De Rossi, incornata perfetta del romanista a centro area e Hradecky è battuto: 2-0 al 26'. Proprio il laziale esce poco dopo, rilevato da Bernardeschi. Azzurri ancora pericolosi: Immobile innesca Zaza sulla sinistra, il gran diagonale dell'ex Sassuolo trova la bella risposta di Hradecky con i piedi. Spiccioli finali per Pellé e Ogbonna, dentro per Zaza e Bonucci. C'è ancora tempo per il tentativo di Immobile, in contropiede: il torinista conclude dopo il servizio di Florenzi, il portiere finlandese blocca in due tempi. Prima di imbarcarsi per il ritiro di Montpellier Conte trova dai suoi azzurri qualche risposta che cercava. Le prossime le attende direttamente in Francia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata