L'agente di Insigne: De Laurentiis lo vede come il Totti del Napoli
"E' un calciatore che ha scelto questo club non per i soldi ma per il cuore"

"Parliamo di un calciatore che ha scelto Napoli non per i soldi ma per il cuore. Lorenzo avrebbe potuto guadagnare anche e più soldi altrove, ma va anche dato atto a De Laurentiis che ha sempre voluto farlo diventare il Totti del Napoli e siamo sulla strada giusta". Così Fabio Andreotti, procuratore di Lorenzo Insigne, sul fresco rinnovo di contratto dell'attaccante con il club partenopeo. "Quando si parla di contratti importanti, le trattative sono sempre lunghe e burrascose - ha ammesso l'agente ai microfoni di 'Si gonfia la rete' su Radio Crc - ma la cosa importante è che alla fine è stata fatta la cosa più giusta per Insigne e per il Napoli".

"L'elemento più importante della trattativa col Napoli è stata la continuità di Insigne", ha proseguito Andreotti. "Eravamo convinti del valore del calciatore, ma è stata determinante la materia prima. Lorenzo è l'emblema di un ragazzo che nasce in una famiglia umile, ma raggiunge vette importante per cui può essere un esempio per tutti. Questo rinnovo Insigne se l'è guadagnato sul campo". "Se c'è stato un momento in cui ho pensato di non riuscire a rinnovare? E' una sensazione normale, ma devo ammettere che reputo De Laurentiis un uomo intelligente con un progetto importante da portare avanti", ha aggiunto il procuratore.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata