Juventus, Rugani: Felice e orgoglioso per il rinnovo
Il difensore resterà bianconero fino al 2021

"Sono orgoglioso di aver rinnovato il mio contratto. Penso che sia una soddisfazione enorme per il percorso che sto facendo, vuol dire tante cose, che la società crede in me, che sto facendo bene". Così Daniele Rugani ha commentato l'annuncio del nuovo accordo con la Juventus, alla quale si è legato fino al 2021. "Prima che felice, sono orgoglioso. Felice perché da tifoso nato juventino aver prolungato per cinque anni penso che sia la più grande soddisfazione che ci possa essere", ha spiegato il difensore in un'intervista al sito ufficiale bianconero, "lo scorso anno avevo più pressioni? La pressione c'è sempre, sia quest'anno dove sto giocando di più e ho trovato più spazio e anche l'anno scorso che dovevo dimostrare tutto". "Probabilmente ha sottolineato - quello che è cambiato è la maturità e la consapevolezza mentale che posso aver migliorato, come è normale nel percorso di crescita di un calciatore che arriva da un'altra realtà come era Empoli. La differenza rispetto allo scorso anno è saper gestire queste pressioni. Quest'anno penso di aver fatto passi in avanti". Il difensore ha preso gusto a segnare: "Speriamo di continuare, che non sia ultimo e ci siano altri anche più importanti. Per un difensore è sempre bellissimo segnare, forse anche di più di un attaccante perché non ne facciamo troppi ed è sempre stupendo. Spero che non sia l'ultimo e che continui così". "Allegri ha detto che resterò alla Juve per i prossimi dieci anni? Sono parole bellissime quelle che spende per me, mi fanno enormemente piacere, come la società che ha dimostrato con questo rinnovo e con tante altre cose la fiducia in me. Sono cose che mi fanno super piacere e avere ancora più responsabilità. L'obiettivo è quello che dice il mister - ha concluso Rugani - quello di diventare il difensore della Juve per i prossimi 10 anni. L'obiettivo è quello, devo fare di tutto per migliorare per arrivare a questo punto".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata