Marotta lascia la Juventus: "Il mio mandato scade, non sarò più l'ad"

Cambio al vertice della squadra bianconera. Smentito il rumor che lo vede in corsa per la presidenza Figc. Allegri: "Ci mancherà"

Un fulmine a ciel sereno quello di Giuseppe Marotta al termine di Juventus-Napoli ai microfoni di Sky Sport: "Lunedì la Juve presenterà la nuova lista del consiglio di amministrazione, il mio nome non ci sarà. Il 25 ottobre scadrà il mio mandato da amministratore delegato, per il momento rimarrò come direttore dell'area sportiva. Smentisco categoricamente però di essere tra i candidati per la Figc". 

Commosso il saluto a Marotta di Massimiliano Allegri: "Io col direttore sono stato quattro anni e mezzo, belli e importanti. È il miglior dirigente italiano, per non dire europeo. Ha costruito la Juventus insieme a Paratici, Nedved, il presidente: l'ha resa una squadra forte, vincente dentro e fuori dal campo. Non posso dire altro che mi ci son sempre trovato benissimo. Questa cosa l'ho saputa ora. A lui sono legato anche affetivamente, è normale che mancherà. Dovremo essere bravi a sopperire alla mancanza".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata