Juventus, è festa scudetto pensando già al futuro
Vittoria straripante per 5-0 con la Samp: festa per il titolo tra tanti coriandoli e molto mercato

Può cominciare la festa scudetto bianconero, dopo l'ultima gara di stagione e la straripante vittoria sulla Sampdoria: la Juventus supera 5-0 i liguri nell'anticipo della 38/a e ultima giornata di Serie A: le reti di Evra al 5', Dybala al 15' su rigore e al 37', Chiellini al 77' e Bonucci all'85'. Espulso Skriniar nelle file della Sampdoria al 14'. Non è stata una partita di calcio, l'ultima della Juventus contro la Sampdoria ma una grande chiusura di stagione: esulta Allegri che parla di stagione impressionante.

E' qui la festa, allo  Stadium, addobbato per l'occasione con un enorme #Hi5story al centro del campo, colmo all'inverosimile, chiassoso in modo buono e giusto. E' qui che per la quinta volta consecutiva la società bianconera festeggia lo scudetto: niente pullman scoperto, nessun bagno di folla per le strade della città perché tra una settimana c'è la finale di Coppa Italia e qualsiasi distrazione rischia di diventare fatale. Insomma, una celebrazione intima, non intimista, voluta espressamente così dal presidente Andrea Agnelli, che ha difeso la sua scelta con la scaramanzia. Non si sa mai, già. Del resto, il clima è comunque ribollente di passione, aspettando che l'arbitro Claudio Gavillucci fischi la fine della partita-allenamento contro la Sampdoria e possano cominciare le celebrazioni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata