Juventus-Milan: minacce ad arbitro Massa, indaga la Digos
Ha ricevuto una telefonata anonima e una lettera minatoria

Davide Massa, l'arbitro della sezione di Imperia che ha diretto la partita Juventus-Milan dello scorso 10 marzo, è stato minacciato per alcune delle decisioni prese durante il match. Sul caso, scrivono le redazioni locali di 'Stampa' e 'Secolo XIX', sta indagando la Digos. Due i messaggi che riguardano Massa, entrambi recapitati presso la sezione provinciale dell'Aia di Imperia: una telefonata anonima e una lettera minatoria, anche questa anonima. I messaggi contengono riferimenti alla vita lavorativa e privata e anche alla famiglia di Massa. I fatti sono stati riferiti alla polizia che si è immediatamente attivata. Per il momento, scrivono 'Stampa' e 'Secolo', non sarebbero stati presi provvedimenti a tutela dell'arbitro o dei suoi familiari, anche se la questione sarà probabilmente al centro del comitato per la sicurezza e l'ordine pubblico della prefettura. Della vicenda sarebbe stata informata anche la procura della Repubblica.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata