Juve verso il Milan con il tridente Mandzukic-Dybala-Ronaldo

Il Milan perde pezzi, la Juve li recupera tutti: Allegri potrà contare sulla rosa al completo domenica sera a San Siro

Il Milan perde pezzi, la Juve li recupera tutti. Emre Can e Leonardo Spinazzola a parte, infatti, Massimiliano Allegri potrà contare sulla rosa al completo domenica sera a San Siro.

Guardando all'ultimo periodo, un vantaggio mica da ridere, soprattutto a partita in corso. Perché le principali novità potranno arrivare strada facendo, la Juve andrà avanti all'insegna della continuità. E proporrà salvo sorprese la formazione delle grandi occasioni, almeno di quelle vissute in questa stagione senza situazioni di emergenza. Come contro il Napoli ad esempio, con Mario Mandzukic pronto a riprendere il proprio posto in attacco al fianco di Cristiano Ronaldo, con Paulo Dybala chiamato a imperversare da trequartista a tutto campo. La scelta di Allegri sembra infatti orientata al tridente di peso specifico maggiore, in termini di reputazione e spessore non soltanto di chili ovviamente, ai vari Cuadrado, Douglas Costa e Bernardeschi il compito di spezzare il ritmo della partita strada facendo. Dentro tutti i titolari anche in difesa, con Szczesny, Cancelo, Bonucci, Chiellini e Alex Sandro. Mentre l'unico vero dubbio è a centrocampo, dove Allegri deve fare i conti con le condizioni non perfette di Khedira e Matuidi, in ballottaggio per due maglie insieme a Bentancur al fianco del titolarissimo Pjanic.

Dubbi, pochi, solo dettati dall'imbarazzo della scelta insomma. Anche per questo Allegri è sembrato serenissimo in conferenza stampa. Come se la sconfitta con il Manchester United non solo non lo preoccupasse affatto, ma che sia stata una partita capace di dare tante certezze in più alla sua squadra. Gli errori rimangono, nelle due aree di rigore. Ma i gol stanno arrivando, anche se meno di quanto costruito, e arriveranno in futuro. E i gol subiti in Champions sono stati casuali o quasi secondo il tecnico, presto la Juve tornerà a non subirne più.

Piuttosto il vero errore che deve servire da lezione è stato nuovamente nell'atteggiamento, in maniera completamente opposta rispetto a quanto capitato con il Genoa: in quel caso la Juve staccò la spina, contro lo United sull'1-1 non ha semplicemente capito di potersi e doversi accontentare del pareggio. Uno scivolone che quindi non preoccupa. Con Allegri che sa già di ritrovare una grande Juve contro il Milan: "Il risultato non lo so. Ma so che la Juve farà una grande partita". 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata