Juve, rientrati Nazionali. Missione Milan entra nel vivo
A Vinovo al lavoro il gruppo che potrà affrontare le prossime sfide decisive contro la squadra di Gattuso e Real Madrid

C'era finalmente uno Juventus Training Center particolarmente affollato. Rientrati tutti i nazionali, a Vinovo si è visto un gruppo del tutto simile a quello che potrà affrontare le prossime sfide decisive con Milan e Real Madrid.

Ovviamente la squadra ha lavorato divisa: programma defaticante di scarico per tutti i giocatori appena rientrati dalla parentesi internazionale, sessione completa con occhio di riguardo alla parte atletica per tutti gli altri. Ed anche una splendida notizia: Giorgio Chiellini ha svolto l'allenamento insieme ai propri compagni. Segnale di come il suo rientro possa ormai essere molto vicino, anche se sembra filtrare una decisione legata ad un riposo precauzionale sabato sera in campionato contro il Milan. Quando tra gli altri difensori Max Allegri potrà contare anche su Mehdi Benatia, invece squalificato per l'andata di Champions con il Real Madrid. Ancora a parte invece Alex Sandro, i suoi tempi di recupero sembravano simili a quelli del difensore centrale in termini assoluti, essendosi fermato tre giorni dopo Chiellini però rimane viva la speranza di poterlo avere almeno in panchina in Champions. E da giovedì si farà sul serio, con Allegri che avrà il compito di trovare la formazione migliore per il Milan ed allo stesso tempo iniziare a valutare l'undici anti-Real: perché oltre a Benatia, in quell'occasione mancherà soprattutto Miralem Pjanic, forse l'unico vero elemento insostituibile di questa Juve. Al suo posto Marchisio o Bentancur? Possibile anche la terza via, quella che parla di una Juve votata al 4-4-2 o 4-2-3-1 che dir si voglia, con Khedira e Matuidi a fare il carico di esperienza in mediana, con Mandzukic a difendersi dalla candidatura dell'outsider Sturaro per il ruolo di esterno sinistro con incarichi completamente diversi.

Prima però c'è il Milan, prima però ci sono appena due giorni per preparare l'assalto alla formazione di Rino Gattuso e difendersi da quelli del Napoli in vetta alla classifica. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata