Juve e Psg al lavoro per scambio Can-Paredes. Barça su Sensi
Juve e Psg al lavoro per scambio Can-Paredes. Barça su Sensi

Sul taccuino del ds bianconero Paratici anche i nomi di Emerson Palmieri e Olivier Giroud

Ufficialmente il mercato deve ancora aprire, ma i grandi club si stanno già muovendo per imbastire le trattative che entreranno nel vivo nel mese di gennaio. Tra le più attive, oltre al Milan che ha già perfezionato il ritorno dello svincolato Ibrahimovic, ci sono proprio le due prime della classe, Inter e Juventus. In queste ore l'asse Torino-Parigi è particolarmente caldo. I due club stanno lavorando allo scambio Emre Can-Leandro Paredes. Il tedesco, ai margini fin da quest'estate nelle rotazioni di Maurizio Sarri, è un profilo gradito – e non poco – dal tecnico del Psg Thomas Tuchel. Viceversa l'argentino rinforzerebbe la linea mediana bianconera, a caccia di giocatori di qualità e in sofferenza dopo l'infortunio occorso a Sami Khedira. E così quella che sembrava semplicemente un'idea sta diventando giorno dopo giorno una trattativa concreta.

Fabio Paratici sta guardando però anche in casa Chelsea: Emerson Palmieri e Olivier Giroud, vecchie conoscenze di Maurizio Sarri, sono due nomi finiti sul taccuino del ds della Juventus, che continua a monitorare anche la pista che porta al gioiellino del Salisburgo Erling Haaland. Sul giovane attaccante norvegese c'è la concorrenza di mezza Europa, ma i bianconeri possono contare sul filo diretto con Mino Raiola. Le cifre sono note: per anticipare la concorrenza e portare via subito il giocatore dall'Austria – ed evitare una maxi asta estiva – servono 30 milioni di euro per il cartellino e otto a stagione per il ragazzo prodigio. Se ne riparlerà probabilmente nelle prossime settimane.

Oltre alla Juve anche l'Inter sta guardando in casa Chelsea, vecchio club di Antonio Conte oltre che di Maurizio Sarri. I nerazzurri, che puntano a trovare un giocatore davanti che dia respiro alla coppia Lautaro-Lukaku, pensano (come i bianconeri) a Giroud ma soprattutto a Marcos Alonso, ai margini nella rosa guidata da Frank Lampard e autentico motorino dei Blues ai tempi di Conte. Il vero obiettivo di mercato continua però a essere Arturo Vidal: il centrocampista cileno è entusiasta all'idea di tornare a lavorare con il suo ex tecnico e ha già trovato l'accordo con la società nerazzurra. Resta da convincere, e non sarà semplice, il club catalano, che continua a chiedere 20 milioni di euro per il cartellino a fronte di una proposta di prestito con diritto di riscatto fissato a 12 milioni. I blaugrana, però, hanno messo gli occhi su due gioielli dell'Inter: Stefano Sensi e Lautaro Martinez. E chissà che uno sconto per Vidal non possa aprire una corsia preferenziale in estate per uno dei gioielli del club. Intanto, però, il centrocampista cileno ha avviato una battaglia legale col Barça per premi non pagati e questa vicenda potrebbe aprire a nuovi, inaspettati scenari già nel mercato di gennaio.

Restando in Spagna, sta lavorando in vista della prossima stagione anche il Real Madrid. L'obiettivo numero uno è Fabian Ruiz. I Blancos possono contare sul gradimento del giocatore, che però non vuole forzare la mano ed è disposto a rinnovare a patto che il Napoli inserisca una clausola rescissoria (non superiore a 100 milioni) che il Real possa pagare. De Laurentiis però continua a essere irremovibile: il suo centrocampista non si muove per meno di 180 milioni di euro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata