Juve contro l'Udinese per il sorpasso. Allegri ritrova Mandzukic
Dopo l'impresa di Wembley, testa al campionato. Udinese, Atalanta e Spal: tre match da vincere per tornare in vetta

Chiamatela missione sorpasso. Archiviata l'impresa di Wembley ("Essere ai quarti di Champions è qualcosa di straordinario"), per la Juve è tempo di dedicarsi al campionato. In fila Udinese, Atalanta e Spal, match facili solo sulla carta e solo per le altre. Da vivere uno alla volta, con l'obiettivo unico di riprendere la testa della classifica. In una settimana definita come un autentico snodo della stagione da Max Allegri: "La svolta... noi dobbiamo pensare a quello che dobbiamo fare domani, ovvero cercare di prendere i tre punti. Domani sarà una partita difficile perché l'Udinese è una squadra fisica, è la terza squadra in campionato più fallosa, vuol dire che è una squadra aggressiva. Noi veniamo da un po' di fatiche. Domani magari ci sarà qualche cambio, però non abbiamo altra scelta che portare a casa la vittoria".

"Al momento siamo ancora secondi dietro al Napoli, inizia una settimana dove ci sono tre partite importanti per noi, ma non decisive, perché il Napoli ha da giocare e momentaneamente è un punto avanti. Quindi facciamole una per volta - ha dichiarato ancora il tecnico bianconero - ora abbiamo l'Udinese, ci vorrà una partita come sempre ottima sotto tutti i punti di vista, soprattutto domani ci vorrà l'aiuto di tutto lo stadio, dei tifosi, perchè ci saranno momenti anche di difficoltà, perché veniamo da una partita dove abbiamo sprecato molte energie fisiche e mentali".

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata