Pjanic alle prese con Lukic
Pjanic alle prese con Lukic
Juve-Toro, la pagelle. Pjanic disastro, grande Izzo, Cr7 salvatutto

Chiellini si salva nella difesa della Juve. Male anche Spinazzola e Cuadrado

Le pagelle di Juventus-Torino 1-1.

JUVENTUS
Szczesny 6 - Serata tutto sommato tranquilla, gli tocca l'ordinaria amministrazione. I granata non lo costringono agli straordinari, su Lukic niente può.
Cancelo 5 - Freno a mano tirato in fase di spinta, malissimo in fase di copertura.
Bonucci 6 - Controlla a dovere Belotti, manca però il suo tocco in fase di impostazione e visto che Pjanic latita la manovra bianconera ne risente.
Chiellini 7 - Si divide con il compagno la guardia al Gallo. Puntuale e preciso nelle chiusure, dalle sue parti non passa manco uno spillo.
Spinazzola 5.5 - Pennella nel finale l'assist per CR7, ma è l'unico squillo in una prestazione condita da molti errori, soprattutto nel primo tempo.
Cuadrado 5 - Prevedibile nei movimenti e nei cambi di ritmo, cerca giocate improbabili e si perde. Il suo inserimento in squadra dopo l'infortunio procede senza progressi. Andava sostituito prima. Pensiero condiviso dallo Stadium che lo fischia al momento dell'uscita (dal 33' st Pereira sv).
Pjanic 4.5 - Lento, impacciato, impreciso. Il pressing granata ne strozza le iniziative, anche se l'impressione è che non ci voglia poi molto. Da un suo errore sulla rimessa di Cancelo nasce il vantaggio del Toro.
Matuidi 5 - In questo periodo il serbatoio è in riserva e si vede. Deve ricorrere spesso al fallo. Bernardeschi 5.5 - Sottotono e sprecone. Non riesce a incidere e si becca anche i rimbrotti di Ronaldo (dal 40' st De Sciglio sv).
Ronaldo 7 - A tratti in versione profeta nel deserto, cerca di spronare (eufemismo) i compagni. Non poteva che essere lui a pareggiare i conti, con uno stacco imperioso e salvare la Juventus.
Kean 5.5 - Rifornimenti con il contagocce. Tanto impegno e voglia, attacca sempre la profondità ma resta con le polveri bagnate.
All. Allegri 5,5 - Formazione obbligata, qualche big è in riserva e il ritmo è quello che è. I bianconeri tengono il pallino del gioco ma ci vuole Ronaldo ad evitare la sconfitta.
 

Armando Izzo, una delle sue migliori partite

TORINO
Sirigu 7
- Infonde sicurezza a tutto il reparto, attento e lucido nei momenti di maggior forcing bianconero. Si inchina a sua maestà CR7.
Izzo 7 - Conferma di essere in stato di grazia. Senso della posizione impeccabile, non perde un duello aereo che è uno. E' il Ronaldo della difesa granata.
Nkoulou 6.5 - Alza il muro, concentratissimo e attento su ogni pallone. Sbroglia parecchie situazioni insidiose.
Bremer 5 - Prima da titolare da far tremare le gambe, in casa della Juventus e contro CR7. Se la cava fino al momento dello stacco di Ronaldo.
De Silvestri 6 - Fronteggia Spinazzola con autorità, ma limita la fase di spinta preferendo dedicarsi a quella difensiva (dal 44' st Zaza sv).
Lukic 7 - Mazzarri gli dà fiducia a sorpresa nell'arena juventina, preferendolo a Baselli e lui lo ripaga con la rete e una prova di grande personalità. I suoi movimenti mettono sempre apprensione alla retroguardia bianconera. Può essere l'arma in più per i granata nel rush finale (dal 33' st Ola Aina sv).
Rincon 6 - Più di lotta che di governo, le dà e le prende. Rischiando in qualche occasione.
Ansaldi 5.5 - Non tra le sue migliori prestazioni. Partenza incoraggiante, poi perde in brillantezza. E dire che dalle sue parti transita un Cuadrado non certo irresistibile.
Berenguer 6.5 - E' in un ottimo momento di forma e la gara di stasera lo conferma. Primo tempo di grande dinamismo, cala nella ripresa. Vicino al gol con un bel tiro che non inquadra la porta di pochissimo (dal 25' st Baselli 5.5 - Poche occasioni per mettersi in mostra).
Meité 6 - Gli tocca ancora da agire da trequartista, fa quello che può ma non è il suo ruolo.
Belotti 5.5 - Il copione prevedeva per lui una gara di sacrificio e come sempre se c'è da fare a sportellate non si risparmia. Corre e dà tutto. Ma è ben controllato dai difensori bianconeri e incide poco.
All. Mazzarri 6.5 - Il suo Toro paga l'unica disattenzione difensiva. Ma i granata sono in salute e si giocheranno le chance Europa fino alla fine.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata