Italia fuori dal Mondiale, Tavecchio: "Domani riunione". Malagò: "Dimettiti"
Dopo la delusione, è tempo di valutazioni. La Figc riubisce i suoi vertici senza Ventura. Commissariamento? Non ci sono gli estremi

E' tempo di esami e valutazioni dopo la mancata qualificazione al Mondiale 2018. Secondo quanto si apprende, domani si terrà una riunione in Figc, in cui il presidente Carlo Tavecchio convocherà le componenti della Federcalcio per fare il punto e valutare la situazione del ct Gian Piero Ventura.

"Siamo profondamente amareggiati e delusi per la mancata qualificazione al Mondiale, è un insuccesso sportivo che necessita una soluzione condivisa e per questo ho convocato domani una riunione con tutte le componenti federali per fare un'analisi approfondita e decidere le scelte future", ha dichiarato il numero 1 di Via Allegri in una nota diffusa dalla Figc.

Ma da più parti arrivano le richieste di dimissioni dello stesso Tavecchio. Le scelte sulla nazionale (a cominciare da quella di Ventura ct) sono state sue e molti osservatori sostengono che, adesso, bisogna azzerare tutta la struttura di governance del calcio italiano. Sul tema è intervenuto anche il presidente del Coni, Giovanni Malagò: "Ho sentito Tavecchio, mi ha detto che ha convocato un incontro con i rappresentanti delle sue componenti e voleva confrontarsi con i suoi interlocutori. E' padrone di assumersi le responsabilità. Se fossi Tavecchio mi dimetterei"

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata