Inter, Zanetti: Sconfitta con Roma non cambia i nostri obiettivi
"Dobbiamo guardare avanti e siamo fiduciosi per il futuro"

"Ci sono tante partite importanti da qui alla fine del campionato. Ieri purtroppo abbiamo perso contro una squadra che, sinceramente, ha fatto meglio di noi. Ma questa sconfitta non cambia il nostro percorso e i nostri obiettivi. Vediamo di ottenere il maggior numero di vittorie e vediamo dove arriveremo". Così il vicepresidente dell'Inter, Javier Zanetti, nel ritirare il premio di 'Personaggio dell'anno 2016' del Gruppo lombardo giornalisti sportivi per Zhang Jindong al posto del proprietario nerazzurro al Belvedere Pirelli, a Milano, ha commentato il ko di ieri contro la Roma 3-1 in campionato, delicato in chiave lotta Champions.

"La famiglia Zhang - ha aggiunto - è di grandi valori umani che è arrivata nel nostro calcio in un momento di grande difficoltà e ha visto nell'Inter la prospettiva di costruire qualcosa che possa rimanere non solo nello sport. È un gruppo molto ambizioso, che ci tiene tantissimo alla storia della nostra società e mi auguro che questo sia un auspicio per tantissimi altri premi". Tornando, invece, alla partita contro la Juventus persa allo Stadium, Zanetti ha commentato. "E' stata una partita interpretata in maniera giusta. Dobbiamo guardare avanti e siamo fiduciosi per il futuro". L'argentino ha fatto poi una battuta sulla partitella fra vecchie glorie nerazzurre e giallorosse a San Siro prima del match di campionato in cui si è messo in luce con le scarpe da calcio ai piedi: "Ieri abbiamo giocato e vinto contro la Roma. Ancora riesco a fare qualcosa".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata