Inter: Vidal è nerazzurro, sabato potrebbe esordire
Inter: Vidal è nerazzurro, sabato potrebbe esordire

L'ex centrocampista di Juve e Barcellona ha sottoscritto un contratto di due anni (con opzione per un terzo)

L'Inter ha un Vidal in più nel suo motore, Antonio Conte ritrova il suo guerriero. Da lunedì il cileno è un giocatore dell'Inter. L'ex centrocampista di Juve e Barcellona ha sottoscritto un contratto di due anni (con opzione per un terzo) e sabato sera potrebbe già esordire in campionato contro la Fiorentina. Il 33enne Vidal torna quindi in Italia dopo cinque anni, nel 2015 aveva infatti lasciato la Juventus con cui ha vinto quattro Scudetti consecutivi. Tre di questi titoli il cileno li ha conquistati proprio sotto la guida di Antonio Conte, perno insostituibile di quella squadra bianconera. E proprio del tecnico salentino, il cileno incarna perfettamente il credo calcistico: giocatore di grande grinta, carisma, ma allo stesso tempo dotato di qualità tecniche non comuni e capacità di giocare in diverse posizioni del centrocampo. "Eccomi, sono qui", le prime parole pronunciate da Vidal al suo arrivo domenica sera all'aeroporto di Linate.

 

 

Dopo un inseguimento durato due anni, Conte ritrova un suo fedele scudiero, che conosce perfettamente il sistema di gioco del tecnico e che quindi sulla carta dovrebbe inserirsi senza troppi problemi negli ingranaggi nerazzurri. La giornata di lunedì di Vidal è stata molto intensa, alle 8 del mattino si è recato al CONI per la prima parte di visite mediche. Poi da lì si è spostato all'istituto clinico Humanitas per completare l'iter medico necessario. Quindi, verso l'ora di pranzo, un veloce passaggio ad Appiano Gentile per salutare Conte e prendere le misure con quella che sarà la sua nuova casa sportiva. Nel primo pomeriggio il ritorno in città, per la firma sul contratto nella sede dell'Inter in Porta Nuova. Nel corso di questi primi due giorni milanesi, Vidal ha già assaporato il calore dei tifosi nerazzurri che lo hanno accolto con gioia nonostante i suoi trascorsi alla Juve.

Per l'Inter un rinforzo importante, che porta un bagaglio di esperienza internazionale notevole e quella mentalità vincente che Conte e l'ad Beppe Marotta stanno cercando in inculcare. Una sorta di trapianto di DNA Juve nelle cellule nerazzurre. Con il Barcellona è stata una trattativa lunghissima, a tratti estenuante, favorita dalla decisione del club catalano di non contare più sul cileno dopo l'ultima fallimentare stagione. Da qui la risoluzione del contratto di Vidal con un anno di anticipo rispetto alla scadenza fissata nel 2021. E' anche per questo che alla fine i nerazzurri non dovranno versare alcun indennizzo nelle casse del Barcellona, ma pagheranno soltanto un bonus legato ad una serie di obiettivi da raggiungere.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata