Inter, Pioli: "Una ripresa da presuntuosi, è un problema mentale"
L'analisi del tecnico nerazzurro dopo la sconfitta

 "Le partite durano 95' minuti, noi ci siamo disuniti e abbiamo finito per subire situazioni difensive che non possono e non devono più capitare. Ci dovremo lavorare molto". E' il commento di Stefano Pioli, allenatore dell'Inter, dopo la sconfitta in casa dell'Hapoel Be'er Sheva nel match valido per la quinta giornata della fase a gironi di Europa League. Il tecnico ha analizzato il crollo dei nerazzurri nel secondo tempo. "Nel primo tempo abbiamo dominato, era sufficiente avere lo stesso atteggiamento, ma nella ripresa siamo stati troppo individualisti, siamo stati presuntuosi e non possiamo essere soddisfatti del nostro lavoro. E' soprattutto un problema mentale - ha aggiunto Pioli - vedendo il primo tempo credo si possa dire che la squadra è composta da tante qualità, ma mai come oggi, potete vedere come chi sa soffrire nei momenti difficili della partita riesce a venir fuori e ottenere i tre punti". "Nel secondo tempo non abbiamo giocato da Inter - ha proseguito il tecnico - ci siamo abbassati troppo, ho cercato di inserire alla fine giocatori freschi per alzare il ritmo e credo fosse corretto farlo per riprendere le redini della partita. Non ci nascondiamo dietro il problema fisico perché, pur essendo in inferiorità numerica, negli ultimi minuti abbiamo avuto due palle gol per vincere la partita".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata