Inter, Mancini: Stagione non è stata disastrosa ma squadra è da migliorare
Dobbiamo fare tre ottime partite da qui alla fine perché è giusto così. Se domani non sarà finita per il 3° posto tenteremo ancora

"Dobbiamo fare tre ottime partite da qui alla fine perché è giusto così. Se domani non sarà finita per il 3° posto tenteremo ancora". Così Roberto Mancini, allenatore dell'Inter, nella conferenza stampa alla vigilia della gara di campionato contro la Lazio. "Non è vero che è stata una stagione disastrosa, siamo quarti dietro tre squadre più attrezzate. Abbiamo avuto 20 giornate straordindarie - ha aggiunto - poi abbiamo avuto un calo purtroppo fisiologico e abbiamo perso dei punti. Ma fino ad oggi è stata una stagione ottima". "Io mi sono preso delle responsabilità, voglio sempre vincere e l'obiettivo era andare in Champions League che è quello che merita l'Inter", ha dichiarato ancora Mancini.

 

 "Io spero che la squadra vada sempre migliorata ogni anno, poi come e per quale strada non lo so".  Così ancoraMancini nella conferenza stampa alla vigilia della gara di campionato contro la Lazio. "Ma il nostro obiettivo è quello, l'Inter è un grande club e deve sempre migliorare. Siamo sulla buona strada ed è possibile", ha aggiunto il tecnico nerazzurro. In ottica futura, Mancini ha detto: "La Juve è la squadra pià forte, si è costruita lo stadio che è fondamentale. E' stata più brava delle altre società e solo questo porta molti punti in più. Ha investito, ha preso giocatori forti ed è una squadra ch ha un vantaggio sulle altre". Tornando all'Inter, il Mancio ha quindi ricordato in ottica mercato: "Noi dobbiamo prima sistemare l'aspetto legato al fair play finanziario che non ci permette di investire sul mercato per prendere giocatori che potrebbero rinforzare la squadra. Poi non è semplice giocare nell'Inter. San Siro e la maglia nerazzurra sono pesanti e ci vuole tempo".

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata