Inter-Milan, Borja Valero: "Sarà un derby intenso". Montella perde Kalinic
Manca poco alla stracittadina in programma domenica sera al Meazza. Stadio verso il tutto esaurito

Derby -1: Inter e Milan proseguono nella preparazione della stracittadina in programma domenica sera allo stadio Meazza. L'attesa è febbrile in città con i tifosi delle due squadre che vivono l'attesa confidando in un successo della propria squadra. Sarà il secondo derby tutto cinese e non a caso in questi giorni la 'chinatown' milanese di via Paolo Sarpi si è colorata di rossoneroazzurro con bandierine e vessilli delle due squadre appese lungo la strada. A San Siro si va verso il tutto esaurito e la partita sarà trasmessa da oltre 40 broadcasters in più di 180 paesi. In totale gli operatori dell'informazione accreditati sono più di 450, oltre 200 i giornalisti in tribuna stampa, un centinaio i media stranieri e più di 50 i fotografi.

QUI INTER. In casa nerazzurra, Spalletti sembra intenzionato a schierare Gagliardini a centrocampo al fianco di Borja Valero con Vecino in panchina. In difesa Nagatomo alla fine dovrebbe giocare a sinistra, mentre sulla trequarti sarà Joao Mario a prendere il posto dell'infortunato Brozovic. Il croato ha ripreso ad allenarsi con un lavoro in piscina e si conta di recuperarlo quanto prima. In avanti Perisic e Candreva larghi a supporto di Icardi. "Il mio primo gol in Serie A l'ho fatto al Milan: ho segnato poco, ma a me piace aiutare la squadra", ha detto intanto Borja Valero. "Sarà una partita intensa, spero sia bella per i tifosi e che finisca bene per noi, che l'uomo derby sia nerazzurro", ha aggiunto.

QUI MILAN. Sulla sponda rossonera dei navigli, Montella dovrà quasi certamente rinunciare a Kalinic. L'attaccante croato anche ieri si è allenato a parte e a 48 ore dal calcio d'inizio sembra quanto mai improbabile un suo recupero. In attacco toccherà così ad Andre Silva, reduce dalle ottime prestazioni con la nazionale portoghese in cui ha anche segnato. Al fianco dell'ex Porto dovrebbe giostrare Suso nell'ormai insolita posizione da seconda punta. Per il resto il tecnico rossonero andrà avanti con la difesa a 3 con Bonucci, Musacchio e Romagnoli. Sulle fasce Borini è favorito su Abate a destra con Rodriguez a sinistra, a centrocampo Biglia al fianco di Kessie con Bonaventura favorito per sostituire lo squalificato Chalanoglu. "L'Inter è un po' favorita, questo dice la classifica, ma le stracittadine sono gare a parte e può cambiare tutto", ha detto Borini. "Se invidio la loro concretezza? No, noi siamo il Milan e sappiamo quello che possiamo e vogliamo fare anche se vincere le partite 1-0 come è successo a loro è importante perché oltre ai punti porta fiducia", ha aggiunto l'esterno rossonero.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata