Indonesia vuole Mourinho per allenare la nazionale
Il tecnico: "Sono aperto a qualsiasi cosa ma penso che un club sia meglio per la mia carriera"

L'Indonesia vuole José Mourinho sulla panchina della nazionale. Lo ha annunciato Imam Nahrawi, ministro dello sport del paese del sud-est asiatico.  Nahrawi ha spiegato di aver discusso l'idea con il presidente Joko Widodo, che sta cercando di rilanciare il calcio indonesiano dopo anni di risultati sotto le attese. "L'idea è stata discussa, anche se non è facile", ha ammesso il ministro, come riporta l'agenzia di stampa statale Antara. Secondo Nahrawi, il governo ha anche discusso l'ingaggio ad interim dell'allenatore del Chelsea Guus Hiddink. La Fifa l'anno scorso ha bandito l'Indonesia dalle competizioni internazionali, citando come motivazione l'interferenza del governo nelle questioni calcistiche. Il mese scorso Mourinho ha detto che nonostante non abbia ancora firmato contratti con club si aspetta di essere di nuovo in panchina per l'inizio della prossima stagione.

"Sono aperto a qualsiasi club e nazionale, ma ad essere onesti, se possibile, mi piacerebbe un club, perché penso sia meglio per la mia carriera", ha spiegato il tecnico portoghese, esonerato dal Chelsea a dicembre dopo che i campioni della Premier League hanno iniziato la stagione con nove sconfitte nelle prime 16 partite. Il 53enne tecnico, già alla guida di Real Madrid, Inter e Porto, è indicato come probabile sostituto di Louis van Gaal sulla panchina del Manchester United la prossima stagione.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata