Il Milan passa a Crotone: 2-0 con Kessié e Diaz
Il Milan passa a Crotone: 2-0 con Kessié e Diaz

Rossoneri bene anche senza Ibra. Infortunio al gomito per Rebic

Prima in campionato del Milan senza Ibrahimovic e la squadra di Pioli risponde sul campo: vittoria con due gol rifilata al Crotone al termine di una partita convincente e a tratti dominata senza subire pericoli degni di nota, un buon segnale per la squadra di Pioli che inizia questa stagione a punteggio pieno.

Primo tempo che comincia con la classica fase di studio tra le due squadre, la squadra di casa apre le ostilità con un tiro abbondantemente largo di Messias, seguito da una botta di Calhanoglu respinta in angolo da Cordaz. Un Milan impreciso in avvio di partita, che fatica in fase di costruzione ma che con il passare dei minuti guadagna campo e crea occasioni: al 14' uno slalom di Tonali trova Brahim Diaz che calcia di prima impegnando Cordaz; al 16' Calhanoglu ci prova con un rasoterra; al 19' Kjaer arriva prima di tutti sul pallone calciato da corner ma il suo colpo di testa si stampa sulla traversa.

Rossoneri più pimpanti, con il Crotone che pure si difende bene ma alla lunga subisce il ritmo maggiore del Milan che trova spazi e occasioni grazie agli inserimenti dei trequartisti. Il gol del vantaggio per la squadra di Pioli arriva sul finale del primo tempo, al 45' Marrone stende in area di rigore Rebic e Pairetto comanda la massima punizione che Kessie realizza con freddezza spiazzando Cordaz. Un minuto dopo, al 48', si chiude la prima frazione di gara abbastanza bloccata sul piano tattico e sicuramente condizionata dal vento forte che soffia sull'Ezio Scida.

La ripresa parte malissimo per il Crotone, che subisce il gol dello 0-2 del Milan dopo soli 4 minuti: Calhanoglu gioca un uno due con Saelemaekers, Cigarini anticipa il turco ma finisce con il regalare il pallone a Brahim Diaz che da due passi mette segno il suo primo gol con la maglia rossonera. Al 55' una brutta notizia per il Milan, Rebic subisce un grave infortunio al gomito e viene sostituito ad Colombo. La squadra di Stroppa non riesce a trovare la forza di reagire, prova ad attaccare per riaprire la partita e alza la pressione, ma il Milan riesce a gestire tranquillamente il pallone senza correre particolari pericoli. Il doppio vantaggio della squadra di Pioli viene legittimato da un possesso palla sostanzialmente tranquillo e che vede, all'88', Krunic (entrato al posto di Diaz) rendere la seconda traversa della gara per gli ospiti dopo una superba azione di Leao. Al fischio finale di Pairetto, vittoria meritata del Milan a Crotone, un gol per tempo che dà l'idea della prestazione convincente messa in campo dai rossoneri, padroni del gioco, che senza Ibrahimovic mettono a segno la seconda vittoria in campionato, terza in stagione dopo quella in Europa Leauge contro lo Shamrock: il modo migliore per prepararsi, ora, alla sfida europea contro il Rio Ave.

Seconda sconfitta in altrettante partite invece per il Crotone che, dopo averne presi 4 dal Genoa, lascia tre punti anche nella prima partita giocata tra le mura amiche.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata