Il Genoa affonda le speranze del Verona (3-1). Serie B vicina
I rossoblù vanno in vantaggio con Medeiros, subiscono il pari di Romulo (rigore). Ma sono più cinici nel finale con Bessa e Pandev

Si fa sempre più in salita la strada del Verona verso la salvezza. L'Hellas cade 3-1 al 'Ferraris' sotto i colpi del Genoa nel Monday Night della 34/a giornata di Serie A e scivola a meno sei dalla salvezza, attualmente rappresentata dai 31 punti del Crotone. Sotto fin dalle prime battute del primo tempo in virtù della botta da fuori area di Medeiros (nella foto), gli scaligeri acciuffano il pareggio nella ripresa con un calcio di rigore di Romulo. Quando gli ospiti sembrano poter ambire al sorpasso arriva il gol beffa dell'ex di turno Bessa, prima del sigillo finale in pieno recupero di Pandev che condanna la squadra di Pecchia e proietta al Genoa a metà classifica, a 41 punti.

Sono proprio gli scaligeri a creare la prima opportunità già al 2' con Matos, che sul suggerimento di Souprayen manca l'impatto con la sfera da posizione favorevole. Il Genoa però nonostante il margine di sicurezza sulla zona retrocessione non rinuncia a giocare e al primo affondo passa. La difesa dell'Hellas è scoperta, Laxalt dalla sinistra invita al tiro Medeiros che non se lo fa ripetere due volte e con una conclusione da fuori area trafigge Nicolas.

Il Grifone gestisce senza problemi il vantaggio immediato dando l'impressione di poter raddoppiare e rischiando solo nel finale con un colpo di testa di Romulo alto sopra la traversa. Decisamente più vibrante e avvincente la ripresa. Lapadula manca il raddoppio in due occasioni nitide, poi è Matos sul fronte opposto a sfiorare il pareggio al termine di un'azione convulsa. Il Verona rispetto ai primi 45 minuti dà qualche segnale di vita in più e al 20' pareggia i conti con Romulo su rigore concesso per un fallo di mani in area di Hiljemark.

A rompere il nuovo equilibrio a dieci minuti dalla fine ci pensa però il neoentrato Bessa, che punisce la sua ex squadra su assist di Lazovic. Gli ospiti si gettano disperatamente in attacco nel finale e rischiano di subire più volte il 3-1 da parte di Pandev e Laxalt, fino al colpo del ko in pieno recupero proprio dell'attaccante macedone con un pregevole pallonetto che fa sprofondare verso la Serie B l'Hellas.


© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata