Ibrahimovic: Sono partito da un ghetto, ora sono la Svezia
Zlatan Ibrahimovic saluta così la nazionale svedese all'indomani della sconfitta con il Belgio

"Sono partito da un posto che la gente chiama 'ghetto Rosengard'. Ho conquistato la Svezia, a mio modo. Io sono la Svezia". Zlatan Ibrahimovic saluta così la nazionale svedese all'indomani della sconfitta con il Belgio che ne ha sancito l'eliminazione da Euro 2016. "Un enorme ringraziamento al popolo svedese - ha aggiunto l'attaccante, che due giorni fa ha annunciato il ritiro dalla nazionale, tramite il proprio profilo Facebook - Senza di voi non sarei mai stato in grado di realizzare i miei sogni. Sarete sempre nel mio cuore giallo e blu. Vi amo".

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata