Iago Falque manda in fuga il Toro. La Spal si sveglia e lo va a prendere
Gran primo tempo granata con la doppietta dello spagnolo. Ma i ferraresi reagiscono e pareggiano con Viviani e il rigore di Antemucci

Iago Falque spiana la strada al Toro, ma la Spal ha sette vite e a una settimana dalla vittoria in rimonta nell'ultima giornata contro il Benevento recupera dal 2-0 al 2-2 cogliendo un punto prezioso al 'Mazza' nella corsa salvezza e prolungando la striscia positiva di tre partite. Prosegue invece con continui saliscendi la marcia dei granata verso la zona Europa.

Dopo l'exploit in settimana in casa della Roma in Coppa Italia, Belotti e compagni fanno un altro passo indietro, buttando via un successo che sembrava assolutamente alla portata dopo l'inizio sprint. I piemontesi invece gestiscono male il doppio vantaggio e subiscono la veemente reazione dei biancoazzurri: il Torino torna a muovere la classifica dopo il ko di Napoli ma continua a dare l'impressione di essere una squadra con diversi problemi da risolvere.

Mihajlovic rilancia dal 1' Niang nel tridente composto da Belotti e Iago Falquè. In difesa invece Lyanco riprende il proprio posto accanto a N'Koulou a scapito di Burdisso. Dalla parte opposta Semplici si affida al 3-5-2 con Antenucci e Floccari terminali offensivi. L'inizio per i padroni di casa è da brividi: dopo neanche 60 secondi infatti il Toro è già avanti. Bella palla dalle retrovie di Molinaro per Iago che approfitta della marcatura blanda di Cremonesi e di prima con un diagonale perfetto trafigge Gomis. Neanche il tempo di riorganizzarsi che la Spal incassa il secondo gol. Ancora per mano dello spagnolo.

Belotti al 10' guida un'azione di contropiede, Baselli arriva alla conclusione trovando la respinta di Gomis, la palla finisce però dalle parti di Iago che firma il raddoppio con un semplice tapin. Sotto di due reti la squadra di Semplici è costretta a cambiare atteggiamento prendendo in mano le redini del gioco, il Toro si difende con ordine e prova a ripartire in contropiede.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata