Il secondo gol del Manchester City al Chelsea segnato da Aguero
I numeri del calcio del week end 8-10 febbraio 2019

LaPresse e upday presentano i numeri del calcio

Pallottoliere per Sarri - La sconfitta di ieri per 6-0 col Manchester City di Pepp Guardiola è stata la peggior della storia del Chelsea in Premier League. La peggiore in assoluto risale al 26 settembre del 1953 e fu un rovinoso 1-8 con i Wolverhampton Wanderers, ma allora il Chelsea militava in First Division. Né era mai capitato che il Chelsea prendesse dieci gol in due trasferte consecutive. Mercoledì 30 gennaio, infatti, ultima gara esterna prima di Manchester, i blues di Sarri ne presero 4 dal Bournemouth. In 26 partite, quest'anno, il Chelsea (oggi sesto in classifica  a 15 punti dalla capolista ManCity) ha subito 29 reti, il che significa che, escludendo Manchester e Bournemouth ne aveva prese solo 19 nelle altre 24. Sono numeri sui quali Sarri dovrà riflettere: sempre se gliene daranno il tempo. Ieri i tifosi avevano già deciso: "Sarri out" hanno scritto sul sito della società.

Piatek, ancora un gol per il Milan 

La serie A ha segnato poco - Nella 23esima giornata del campionato di serie A sono state segnate solo 18 reti (media 1,8 a partita). Il nostro campionato è risultato il peggiore (per gol segnati) tra le cinque grandi "leghe" europee. In testa la Bundesliga tedesca con 34 gol in 9 partite (3,77 a partita), segue la Premier League inglese con 28 reti in 9 gare (3,11), poi la Ligue A francese con 26 gol in 10 partite (2,6). La Liga spagnola ha prodotto 20 reti in 9 partite (2,22). Fanalino di coda, dunque per la serie A. 

 Un gol del Bayern allo Shalke 04

Quanti gol in Germania - Il dato precedente sull'ultima giornata della serie A, ci porta a esaminare il numero complessivo del gol in Europa sempre limitando l'analisi ai cinque grandi campionati. Si segna di più in Bundesliga, l'unico torneo che produce più di tre reti a gara. In Germania, infatti, dopo 189 partite (21 giornate ma il torneo ha 18 squadre) sono state segnate 585 reti per una media di 3,09 a gara. Segue la Premier League inglese con 736 reti segnate in 286 partite (media di 2,83), poi la Spagna con 586 gol in 230 gare (2,54) e l'Italia con 583 reti sempre in 230 partite (2,53). Ultima la Francia che ha messo a segno 597 gol in 239 gare (2,49 di media partita). In totale i tifosi dei 5 grandi campionati hanno esultato per 3.087 gol in 1.148 partite per una media di 2,68 reti a gara.

Leo Messi, da solo vale 160 milioni

Quanto vale il calcio Europeo - Le rose delle 98 squadre dei 5 grandi campionati europei valgono complessivamente (dati del sito specializzato Transfert Markt) 26,07 miliardi di euro. Una media di circa 260 milioni l'una. In realtà, se la Juve vale circa 21 volte il Chievo, anche negli altri tornei la differenza tra le prime e le ultime della classe è enorme. Il campionato più "ricco" è la premier League inglese le cui venti rose valgono in totale 8 miliardi e 250 milioni (oltre 400 milioni di euro l'una). In testa il Manchester City (1,13 miliardi) seguito da Liverpool (926), Chelsea (861), Tottenham (801) e ManUntd (758). In coda alla classifica ci sono l'Huddersfield (119 milioni) e il Cardiff (96), valori che corrispondono, in Italia a Cagliari e Genoa (13esima e 14esima in classifica). E' spagnola, invece, la squadra più ricca d'Europa: è il Barcellona la cui rosa vale 1,17 miliardi. Seguono il Real Madrid (973 milioni) e l'Atletico (908). Poi c'è un salto enorme perché il Valencia (quarto) vale "appena" 304 milioni. Il valore complessivo delle rose spagnole è di 5,53 miliardi. In Bundesliga, lo stesso dato arriva a 4,28 miliardi. Il Bayern, da solo, ne 745 milioni, poi viene il Borussia Dortmund a quota 554. In fondo alla classifica Norimberga e Fortuna Dusseldorf (54 milioni). La LIgue, il campionato francese, vale in tutto 3,31 miliardi. Quasi un terzo (912 milioni) solo dal il Paris Saint Germain. Al secondo posto c'è l'Olympique di Lione (389 milioni).

Cristiano Ronaldo, vale 100 dei 791 milioni della rosa bianconera

Juve solo nona in Europa - Con un valore di rosa di 791,80 milioni la Juventus risulta la nona squadra più ricca d'Europa. Davanti ci sono: Barcellona, Manchester City, Real Madrid, Liverpool, Atletico Madrid, Psg, Chelsea, Tottenham. Subito alle spalle della società bianconera troviamo ManUtd e Bayern di Monaco. Il che la dice lunga sulla difficoltà di arrivare a vincere la Champions League. Come si dice: i soldi non sono tutto, ma aiutano. La Serie A vale cmplessivamente 4,70 miliardi: terzo posto in Europa dopo Inghilterra e Spagna, davanti a Germania e Francia. Dopo la Juve, vengono: Inter (582 milioni), Napoli (551), MIlan (455), Roma (398). La media è di 235 milioni. Ma chi sta in fondo alla classifica, il Chievo (38,5) è la penultima delle 98 squadre europea. Solo la spagnola Huesca vale un pochino meno: 37,4 milioni. Indovinate chi retrocederà quest'anno?

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata