I 40 anni di Totti: gol, assist e magie per la 'sua' Roma
Una carriera straordinaria, che lo ha visto riportare nella Capitale lo Scudetto nel 2001

Quaranta anni e non sentirli. Francesco Totti taglia un traguardo importante nella sua vita e lo fa ancora da protagonista e calciatore di primissimo piano. Er Pupone domenica contro il Torino ha messo a segno il gol numero 250 in carriera con la maglia della Roma, l'amore della sua vita insieme alla moglie Ilary e ai tre figli Cristian, Chanel e Isabel. Una carriera straordinaria, che lo ha visto riportare nella Capitale lo Scudetto nel 2001 e diventare Campione del Mondo con la Nazionale nella leggendaria cavalcata del 2006 in Germania.

Ma è con la Roma che Totti ha scritto le pagine più belle e significative della sua straordinaria e lunghissima carriera: dall'esordio nella stagione 1992/93 lanciato da Vujadin Boskov, alla consacrazione sotto Carlo Mazzone prima e Fabio Capello poi. Proprio l'ex tecnico giallorosso ieri a LaPresse ha detto del Capitano giallorosso: "Se mi sarei aspettato di vederlo in campo a 40 anni? Sinceramente no, non credevo ne avesse voglia". E invece Totti non solo continua a giocare e segnare con la maglia della 'sua' Roma ma sembra che non abbia alcuna voglia di smettere. Un altro suo grande ex allenatore, Rudi Garcia, intervistato da Italia 1 ha detto: "L'unico rimpianto è che non abbia mai vinto la Champions League".

Un trofeo che probabilmente avrebbe alzato al cielo, come lui stesso ha confessato, se avesse accettato una delle tantissime offerte ricevute nel corso della carriera da club blasonati come Real Madrid e Milan. Il presidente rossonero Silvio Berlusconi, suo grande estimatore, a tal proposito un giorno ebbe a dire: "Le bandiere non si comprano". E così è stato, Totti ha legato indissolubilmente la sua immagine alla Roma. La squdra del suo cuore, in cui è cresciuto e per cui ha dato tutto. Gol bellissimi, assist al bacio e giocate strabilianti: tutto questo è Totti, ultimo interprete di una generazione di talenti come i Del Piero e i Maldini che hanno scritto pagine di storia del calcio italiano.

Al numero 10 giallorosso in queste ore stanno arrivando gli auguri da tutto il Mondo, da campioni a semplici tifosi. Sul sito della Roma è già stato pubblicato un video celebrativo con una carrellata di alcuni dei suoi gol più belli. "Per quelli che amano il calcio vedere ancora Francesco giocare e mettere in mostra le sue qualità è sempre un piacere. Gli faccio i miei più sinceri auguri", ha detto il vice presidente dell'Inter, Javier Zanetti, altro fuoriclasse leggendario anche per la longevità. "Auguri Francesco, campione di generosità!", ha invece scritto su Twitter il presidente del Coni, Giovanni Malagò, suo grande amico. E allora Auguri Totti: campione leggendario.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata