Hart rinato al Toro: Cerco sempre di migliorare
Il numero 1 granata parla dal ritiro della Nazionale in vista dell'amichevole contro la Spagna

"Io cerco sempre di imparare e di adattarmi". Così il portiere dell'Inghilterra e del Torino Joe Hart dal ritiro della Nazionale in vista dell'amichevole contro la Spagna. Il 29enne numero 1 inglese sembra essere rigenerato dopo l'arrivo in Italia, reduce da una stagione deludente con il Manchester City e culminata con il flop agli Europei in Francia. Parlando con i media del suo paese, Hart ha ammesso che probabilmente questa estate era arrivato agli Europei troppo sicuro di se e con troppa adrenalina in corpo. "Ovviamente gli Europei non sono stati il mio momento migliore e no ho parlato con le persone che contano alla ricerca di consigli", ha spiegato Hart. "Anche con Gareth (il neo ct inglese Southgate, ndr), ne abbiamo parlato. Per trovare una soluzione. Ho tanta energia, tanta passione. Forse troppa e ci sono modi per canalizzarla", ha aggiunto. "Io cerco di essere in continua evoluzione, cercando di fare il meglio che posso", ha spiegato ancora Hart.

Fatto fuori dal neo manager Pep Guardiola al Manchester City, Hart ha accettato una nuova sfida andando a giocare in prestito al Torino in Serie A. Così per il neo portiere granata "imparare dalle cose che non vanno troppo bene è sicuramente un modo" di canalizzare questa energia. "Non c'è niente di sbagliato ad essere sempre positivi. Ma c'è un modo diverso di canalizzarlo e questo mi sarà di aiuto", ha concluso Hart.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata