Guardiola fa dietrofront: Ho 45 anni, ancora giovane per ritirarmi
Il tecnico del Manchester City aveva ventilato di essere vicino a dire addio al calcio

Dopo aver dichiarato di esser "vicino" alla fine della propria carriera, il tecnico del Manchester City Pep Guardiola fa marcia indietro. Almeno parzialmente. "Non voglio allenare fin quando avrò 60 anni, però, ragazzi, ne ho 45 - ha dichiarato lo spagnolo alla vigilia dell'impegno in Fa Cup con il West Ham - Sono in un posto perfetto per continuare a lavorare. In futuro voglio fare qualcosa di diverso nella mia vita. Ho iniziato molto presto a giocare a calcio. Forse è stato inopportuno dire che ho iniziato ad avvicinarmi al ritiro". Guardiola ha poi replicato a distanza a Fabio Capello, che aveva ipotizzato un futuro al vertice del Barcellona. "Ho avuto la fortuna di essere allenato da lui a Roma - ha concluso - E gli dico che non sarò mai presidente del Barcellona. Per quel ruolo c'è già Gerard Piquè".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata