Grecia, attentato a presidente degli arbitri: stop a campionato
Distrutta la casa di Giorgios Bikas, l'incendio è di origini sospette

La Federcalcio della Grecia ha annunciato in una nota sul suo sito internet la sospensione di tutti i campionati a livello professionistico in seguito "alla distruzione della casa del presidente della Commissione arbitrale Giorgios Bikas a causa di un incendio di origini sospette". Le indagini su quanto avvenuto sono ancora in corso.

Lo stop a tutti i campionati è stato deciso al termine di una riunione stroardinaria del Comitato direttivo. I tornei professionisti riprenderanno - si legge sempre nella nota della Federazione - solo dopo i risultati dell'indagine sulle cause dell'incendio. La Federazione ha espresso la sua vicinanza e il massimo sostegno al presidente Bikas. La Federazione ha già provveduto ad informare Fifa e Uefa sulla decisione di sospendere i campionati.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata