Gravina: "Commisso? Sfogo non condivisibile”

Il presidente della Figc parla di "rispetto", mentre per il numero uno del Coni occorre "cultura sportiva"

Dopo i pesanti commenti del presidente della Fiorentina Rocco Commisso sull’arbitraggio nella partita con la Juventus, il presidente della Figc Gabriele Gravina parla di rispetto: “Sono stato a colazione con Commisso, è importante comunicare in modo corretto e sereno principi e regole che chiedono rispetto reciproco. Vale per tutti i protagonisti del mondo del calcio. Sfogo legittimo, non condivisibile da parte mia”. Per il presidente del Coni Giovanni Malagò si tratta anche di un problema di cultura sportiva che “si crea con i giornalisti, nelle famiglie, a scuola, all’interno delle società sportive, da quelle di serie A così come nei campetti di periferia. Sta a dirigenti, allenatore, capitano, trasmettere questi valori.