Gran Gala del Calcio: Buffon miglior giocatore del 2017
Il portierone e la Nazionale: "Sono un soldato..." E non esclude di giocare ancora in azzurro

Un'incoronazione per Gigi Buffon al Gran galà del calcio, a Milano, e un antipasto di Napoli-Juventus con molti dei protagonisti delle due squadre entrati nella top 11. Miglior allenatore Maurizio Sarri (assente alla serata), Juve regina dopo il sesto scudetto di fila conquistato. E Buffon miglior giocatore dello scorso campionato. "Mi sono preso un po' di pausa dalla Nazionale, ho una certa età. Sono sempre stato un soldato arruolato per la Nazionale e la Juve, quindi non posso disertare. Anche a 60 anni, se ci fosse una morìa di portieri, risponderò presente perché concepisco così l'idea di nazione. Ma chi verrà scelto, dovrà avere le idee chiare per fare il meglio", le parole del portierone della Juventus e della Nazionale che sanno tanto di apertura. "Se lascerò con un'amichevole? Penso che manchino ancora un paio di partite per finire il biennio che termina a giugno, vediamo", aggiunge Gigi. Che poi mette un po' di pepe sulla grande sfida del San Paolo tra Napoli e Juve: "Sarà una gara importante, bella, mi auguro spettacolare. Vincerà chi se lo meriterà di più. Quella di Higuain (operato oggi alla mano, ndr) è una perdita notevole soprattutto in questo periodo in cui ci sono gare delicate e con peso specifico importante, speriamo di ovviare anche a questo". Secondo Buffon, "la filosofia del Napoli non ce l'ha nessuno, ha un modo di giocare unico,diverso da tutte le altre squadre".

Di gara "importante ma non determinante al fine dell'esito del campionato" parla l'ad bianconero Beppe Marotta. A suo dire, "generalmente, questa partita arriva quando la Juventus non è mai al top ma siamo consapevoli delle difficoltà dell'incontro e, pur rispettandoli, non abbiamo grande timore". Higuain? "Per lui è più no che sì". Mentre Miralem Pjanic vorrebbe fargli un regalo: "Pure se non ci fosse, faremo il massimo per portare i tre punti per lui, perché sappiamo che ci tiene. E' una partita tra due belle squadre che si giocano lo scudetto. Rispettiamo molto il Napoli per quello che ha fatto finora. Venerdì ci sarà una bella serata di calcio e noi siamo motivati. Ci sono cose da migliorare, ma siamo lì".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata