"Pepito" Rossi, guaio doping: trovato positivo alla dorzolamide

La Procura antidoping chiede un anno per il calciatore, attualmente svincolato. Il suo ex allenatore Ballardini: "Non hai mai fatto uso di questo tipo di sostanze"

Un altro, ennesimo, scherzo del destino di una carriera fatta di più bassi che alti. Ancora guai per Giuseppe Rossi: stavolta non si tratta di un infortunio serio, ma il fatto che è stato trovato positivo in un controllo antidoping alla dorzolamide, dopo Benevento-Genoa dello scorso 12 maggio (terminata 1-0 per i padroni di casa). Il giocatore non ha dato spiegazioni plausibili alla procura Nado Italia che ne chiede un anno di stop. Il processo è stato fissato per il 1 ottobre prossimo alle ore 14. 

La difesa di Ballardini - Intanto il suo ex allenatore quando era a Genova, Davide Ballardini, difende "Pepito" Rossi in conferenza stampa pre Genoa-Chievo: "Ho poche certezze nella mia vita: Rossi non ha mai fatto uso di sostanze proibite”.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata