Genoa-Juve, le pagelle: Dybala è di nuovo magico, Cuadrado che gol
Buona la prestazione di Pandev e Galabinov

Le pagelle di Genoa-Juventus 2-4, giocata a Marassi.

GENOA

PERIN 6 Alla fine del primo tempo guizza sul tocco di Dybala diretto all'angolino e salva anche su Mandzukic. Sui gol non può nulla.

BIRASCHI 5,5 Bravo a coprire e a proporre di corsa le ripartenze. Ma Dybala è imprendibile.

ROSSETTINI 6 Coordina la difesa da centrale con discreta qualità.

GENTILETTI 5,5 Ringhia finché può sui connazionali Dybala e Higuain.

LAZOVIC 6 Quando Pandev riprende fiato ci pensa lui a spingere sulla fascia, prezioso pure in difesa. Salva una prima volta su un tiro ravvicinato di Mandzukic che, alla seconda occasione, lo costringe al rigore via Var.

BERTOLACCI 5,5 Corre sulla linea di centrocampo, ma alla fine è troppo poco.

VELOSO 5,5 Distribuisce a tratti gioco e geometrie in un Genoa a volte precipitoso.

LAXALT 6,5 Parte da dietro, si sacrifica e corre senza soste.

PANDEV 6,5 Un lampo di classe in avvio da cui scaturisce l'1-0 e poi un grande lavoro ai fianchi della Juve. Chiude da centravanti, stanchissimo. LAPADULA (33' st) 6 Infastidisce subito Buffon.

GALABINOV 6,5 Si prende il rigore, cerca il bis su colpo di testa che sfiora il palo. Sulla terza occasione è anticipato sul più bello da Lichtsteiner CENTURION (27' st) 5,5 Banti fischia - per fortuna - mentre a porta vuota lui la spedisce di testa in orbita.

TAARABT 6 Sostanza e buone doti tecniche. PALLADINO (5' st) 6 Impegna Buffon.

All. JURIC 6,5 Aggressività mista a palleggio: l'avvio del match rende onore al lavoro di preparazione dell'ottimo tecnico genoano. Ma con la Juve non basta.


JUVENTUS


BUFFON 6 Subisce due reti nei sette minuti iniziali, mai successo. Poi chiude la porta, attento su Palladino nel finale.

LICHTSTEINER 6 Ottima diagonale per anticipare il tiro di Galabinov, utile nel presidio della zona destra. BARZAGLI (28' st) 6 Dentro per coprire di più la Juventus.

RUGANI 5,5 Chiamato a gestire la fase di ripartenza, lo fa con buon impegno. Disorientato in alcuni momenti concitati, come nelle azioni dei due gol genoani.

CHIELLINI 6 Mette il piedone sull'affondo di Pandev dopo 18 secondi deviando su Pjanic che fa autogol. Chiude molti spazi con solita perentorietà.

ALEX SANDRO 6 Si fa beffare da Pandev dopo una manciata di secondi, poi cresce e alza la linea offensiva della Juve.

PJANIC 6 Firma l'autogol istantaneo ripiegando nella disattenzione generale della difesa, poi diventa protagonista con l'assit vincente per Dybala. Soffre, esce per un acciacco. BENTANCUR (36' st) 6 Debutta mostrando maturità.

KHEDIRA 5 Evidenzia disattenzioni, fatica a imporsi. Fuori condizione.
MATUIDI (13'st) 5,5 Smanioso di mettersi in mostra, spreca una ripartenza inciampando.

CUADRADO 7 Si accentra lasciando la posizione a Dybala, accelera e sposta gli equilibri. A volte spreca dopo grandi creazioni. E poi, su lancio di Mandzukic, controlla e supera Laxalt in area, piazzando nel sette il favoloso gol del sorpasso. Applausi.

DYBALA 8 Una magia per il gol che accorcia lo svantaggio e altre distribuite tra difesa e centrocampo. Il rigore del 2-2 è straordinariamente preciso sotto la traversa di Perin. E l'ultimo gioiello è inaspettato: sotto le gambe di Gentiletti e nell'angolo inarrivabile da Perin. Ora segna sempre.

MANDZUKIC 6,5 Lottatore che spesso prende botte, si procura il rigore del 2-2 e non solo.

HIGUAIN 5,5 Avvia con Pjanic la bella azione del gol di Dybala. Nella ripresa sfiora subito il gol con uno dei suoi diagonali. Ma manca ancora all'appello.

ALL. ALLEGRI 6,5 Predicava attenzione ma la Juve non lo ascolta, obbligandosi alla rimonta. Una volta sorpassato il Genoa modifica il 4-2-3-1 in un 4-4-2. Controlla le ultime sfuriate del Genoa ed è premiato dalla classe di Dybala.


ARBITRO

BANTI 5,5 Come Maresca alla prima giornata, rivede al Var il calcio di Rugani al piede di appoggio di Galabinov (però in fuorigioco) e assegna il rigore al Genoa. Al terzo del recupero del primo tempo ancora Var: aveva assegnato l'angolo su deviazione di Lazovic, sul monitor vede il mani. Senza la moviola sarebbero state tutte sviste.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata