Fifa, dai jet privati ai rimborsi: in un report tutte le spese pazze dell'era Blatter
Nel dossier tutti i dettagli sulla gestione 'disinvolta' dell'ex presidente e del suo segretario generale Valcke

Una copia di un rapporto visionato dall'agenzia Afp sullo stato della Fifa getta luce sulle spese pazze e il modo di gestire l'organo di governo del calcio mondiale nel vecchio regime di Sepp Blatter. Nelle 98 pagine del 'Progress at FIFA-status report', commissionato dal presidente Gianni Infantino dopo la sua elezione, sono forniti dettagli sulle spese di Blatter e del suo ex segretario generale Jerome Valcke che, stando a quanto emerge, amava particolarmente i jet privati e le spese ingiustificate. Il report copre il periodo dal 2006 al 2015, l'anno in cui è esploso lo scandalo corruzione della Fifa, ed è stato realizzato dalla società di audit svizzera Bdo che lo ha presentato nell'ottobre dello scorso anno, anche se è rimasto confidenziale.

Bdo ha sottolineato la mancanza di "un chiaro insieme di norme e regolamenti in materia di rimborsi spese" con conseguenti pagamenti "che non sarebbero consentiti in base alle linee guida di oggi". Senza fare nomi, il report rivela come "due ex membri del Comitato esecutivo Fifa hanno ricevuto rimborsi spese per un importo complessivo di oltre 780.000 e 390.000 dollari, rispettivamente, nell'arco di un solo anno".  Nel corso di un periodo di cinque anni, "un ex dirigente di alto rango della Fifa ha ottenuto rimborsi spese per oltre 300.000 dollari". Secondo una fonte vicina al report si tratterebbe del dirigente thailandese Worawi Makudi, sospeso per cinque anni per altri misfatti.

L'audit evidenzia anche la mancanza di "un processo di approvazione per l'uso di jet privati", in particolare da parte di Valcke, che da allora è stato sospeso dalla Fifa. L'organo di governo del calcio mondiale ha speso una media di 4.9 milioni di dollari all'anno per i jet privati dal 2010 al 2014, 7.9 milioni nel solo 2014. Nel 2016, il primo anno di regno di Infantino, "la spesa per i voli Jet privati è scesa dell' 88%" rispetto al periodo 2010-14. Sempre secondo il report, inoltre, l'ex presidente Blatter ha in gran parte utilizzato fondi nel suo conto della Fifa per finanziare la 'Blatter Foundation' nella sua città natale di Viege, in Svizzera.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata