Il sorteggio a Nyon
Europa Legue: Inter-Rapid Vienna, Napoli-Zurigo e Lazio-Siviglia nei sedicesimi

Buon sorteggio per Spalletti e Ancelotti, più difficile per la squadra di Simone Inzaghi. Tutti gli accoppiamenti sorteggiati a Nyon

Sorridono Napoli e Inter, sorteggio amaro invece per la Lazio. L'urna di Nyon è stata benevola solo in parte per le italiane impegnate nei sedicesimi di finale di Europa League. Non è andata bene alla Lazio, che affronterà i temibili spagnoli del Siviglia cinque volte vincitore della Coppe UEFA/Europa League. Non solo, ma la squadra allenata da Pablo Machin, sta disputando un'ottima Liga spagnola che la vede al secondo gradino del podio in virtù di 31 punti conquistati (stesso score dell'Atletico Madrid) con sole tre lunghezze di ritardo dalla capolista Barcellona. Un doppio confronto speciale per Luis Alberto, andaluso di nascita, ma anche per Immobile, Caceres e Correa, che hanno vissuto esperienze in maglia rojiblanca. Di fronte, gli uomini di Inzaghi si troveranno un gruppo capitano da Jesus Navas e che può vantare calciatori quali Banega, Ben Yedder e l'ex sampdoriano Muriel, ma anche calciatori arrivati in estate come Aleix Vidal e l'ex milanista André Silva. La gara d'andata si disputerà allo Stadio Olimpico di Roma il 14 febbraio, mentre il 20 dello stesso mese il ritorno al Sanchez-Pizjuan (ore 18.00).

È andata decisamente meglio all'Inter di Luciano Spalletti, che se la vedrà contro gli austriaci del Rapid Vienna. Allenato da Dietmar Kühbauer, il Rapid ha chiuso il proprio girone a pari punti con il Villarreal a 10 punti, ma con una differenza reti inferiore. Al Weststadion, i padroni di casa hanno collezionato due vittorie ed un pareggio a reti inviolate contro gli spagnoli. Due i precedenti in competizioni europee tra Inter e Rapid Vienna, nel primo turno di Coppa UEFA 1990/91. I nerazzurri hanno passato il turno e successivamente vinto quell'edizione. L'Inter ha affrontato squadre austriache in 14 occasioni in competizioni europee (12 in Coppa UEFA, due in Champions League): nel bilancio otto successi, un pareggio e cinque sconfitte. "Vediamo in che condizioni saremo, ma c'è grande fiducia di poter affrontare questa competizione da protagonisti", ha commentato il vicepresidente nerazzurro Javier Zanetti. L'andata si giocherà il 14 febbraio a Vienna, ritorno in programma il 21 febbraio al Meazza.

Sorteggio tutto sommato agevole anche per il Napoli, che troverà sulla sua strada gli svizzeri dello Zurigo. La compagine elvetica si è qualificata ai sedicesimi come seconda nel Girone A con 10 punti dietro al Bayer Leverkusen (13 punti). Attualmente è al quarto posto del campionato svizzero, la Super League, con 25 punti dopo 18 giornate. Insomma, una squadra decisamente alla portata degli azzurri ma da non prendere sotto gamba. "Lo Zurigo ha disputato un buon girone di qualificazione e per questo lo affronteremo con molto rispetto ma anche con tanta voglia di andare avanti", ha commentato il tecnico del Napoli Carlo Ancelotti. La gara di andata si svolgerà il 14 febbraio nel Letzigrund Stadion, stadio noto agli appassionati di atletica, il ritorno è in programma il 21 febbraio al San Paolo.

Per quanto riguarda gli altri accoppiamenti dei sedicesimi, è andata bene al Chelsea di Maurizio Sarri che affronterà gli svedesi del Malmoe. Fra le sfide più interessanti, sicuramente quelle fra Shakhtar Donetsk ed Eintracht Francoforte, Celtic e Valencia, Fenerbahce contro lo Zenit di Claudio Marchisio, fra Sporting Lisbona e Villareal, Galatasaray e Benfica. L'Arsenal, una delle potenziali favorite, se la vedrà invece contro il Bate Borisov.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata