Europa League, Zielinski e Insigne gol ma Napoli fuori: Lipsia avanti
I gol degli azzurri sono inutili ai fini della qualificazione a causa dell'1-3 subito sette giorni fa al San Paolo

La reazione che voleva Maurizio Sarri c'è stata, ma agli ottavi ci va il Lipsia. Finisce 2-0 per gli azzurri li ritorno dei sedicesimi di Europa League contro i tedeschi, merito delle reti siglate da Zielinski al 33' e Insigne al 86'. Gol inutili ai fini della qualificazione a causa dell'1-3 subito sette giorni fa al San Paolo che elimina i partenopei dalla competizione.

TRAVERSA LIPSIA - Buona la partenza della squadra di Sarri, che prova subito a prendere il possesso della gara e a cercare le verticalizzazioni per gli attaccanti, sfiorando il gol prima al 6' con un cross insidioso di Hamsik e poi al 10' ancora con il capitano azzurro, che non controlla bene l'ottimo assist di Insigne, con la palla che termina docile nella mani di Gulacsi. Ma la reazione del Lipsia non tarda ad arrivare, e infatti al 14' i tedeschi vanno vicinissimi al vantaggio con un tiro di Sabitzer deviato da Tonelli, con la palla che sbatte sulla traversa e poi si perde sul fondo e risultato che resta così di 0-0.

ZIELINSKI C'È - Passano i minuti, la gara sembra vivere una fase di stallo, poi alla mezz'ora ecco la prima svolta: azione 'sarriana' del Napoli orchestrata da Marek Hamsik che cerca e trova Mertens, assist di prima per Insigne che calcia col destro trovando ancora la respinta di Gulacsi, ma sul pallone si fionda Zielinski che anticipa i difensori e da pochi passi insacca per il vantaggio partenopeo. Il Napoli ora comincia a crederci sul serio, ma il Lipsia riesce comunque a ricompattarsi e a tenere strette le linee, salvando lo 0-1 fino al termine della prima frazione di gioco.

BIS DI INSIGNE - Nel secondo tempo è il Lipsia a partire subito forte con Timo Werner, che prima fa partire un cross insidioso salvato da un gran intervento di Albiol su Poulsen, e poi si rende pericoloso con una percussione centrale bloccata solo da Pepe Reina che tiene vivo il vantaggio del Napoli. Col passare dei minuti i ritmi si abbassano e tutto va a vantaggio del Lipsia, ma proprio quando il match sembra avviarsi verso la conclusione al minuto 85' arriva il bis azzurro con Lorenzo Insigne, bravissimo a buttarsi sul cross teso di Callejon e ad anticipare la difesa tedesca, una rete che fa sperare squadra e tifosi. Il Napoli ora attacca a testa bassa e ci prova proprio allo scadere con Tonelli, ma il forcing finale non porta alcun effetto e il match si chiude al minuto 94' col fischio di Taylor che sancisce il 2-0 degli azzurri. Che vincono ma sono costretti ad abbandonare l'Europa League, comunque a testa alta

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata