Europa League, tensioni a Inter-Sparta Praga: 12 arresti e Daspo
Le misure dopo i tafferugli a San Siro

È terminata con 12 arresti di tifosi cechi e slovacchi e altrettanti Daspo la partita di Europa League tra Inter e Sparta Praga di ieri sera. A San Siro sono arrivati 2200 tifosi cechi di cui 100 ultras. Le tensioni sono iniziate verso la fine del primo tempo, quando gli ultras hanno aggredito uno steward dello stadio con spinte, calci, pugni e percosse. Altri 15 colleghi dello steward sono intervenuti immediatamente per difenderlo e hanno subito organizzato un cordone di sicurezza. Nei tafferugli uno degli addetti alla sicurezza dello stadio è stato ferito alla mano. Medicato in ospedale dopo la partita, è stato ritenuto guaribile in 30 giorni. Sono anche intervenute alcune squadre di poliziotti che sono entrate nel settore ospiti di San Siro per riportare la situazione alla calma. Dodici hooligan sono stati identificati e arrestati per azioni violente e lesioni. Undici sono cechi e uno slovacco, di età compresa trai 44 e i 25 anni. A tutti è anche stato notificato il Daspo.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata