Europa League, Sassuolo decimato: Genk ringrazia e vince 3-1
Le reti all'8' di Karelis, al 25' di Bailey, al 61' di Buffel e al 65' di Politano

Si ferma a Genk la serie positiva del Sassuolo in Europa: in formazione ampiamente rimaneggiata la squadra di Di Francesco viene sconfitta per 3-1 in una gara valida per la seconda giornata del Gruppo F. Vince con merito il Genk, i belgi giocano a tutto campo e con carattere chiudendo i conti già alla fine del primo tempo con le reti di Karelis e Bailey. Nella ripresa Buffel completa il tris a cui segue la rete della bandiera neroverde di Politano. Match senza esclusione di colpi e a tratti spettacolare nonostante la pioggia e il campo pesante. Con il successo dell'Athletic sul Rapid Vienna sono tutti pari: tutti a nel girone regna l'equilibrio con tutte le squadre a quota 3.

Dopo l'ottimo esordio contro l'Athletic Bilbao, il Sassuolo arriva in Belgio con l'obiettivo di proseguire la sua favola europea. Di Francesco deve fare a meno di diversi giocatori. In difesa non ci sono Cannavaro e Antei, con l'olandese Letschert centrale a fianco di Acerbi. A centrocampo manca Duncan, in attacco non c'è Matri e alloraspazio al giovane Ricci con Politano e Defrel.

Primo tempo dominato dal Genk, sceso in campo con maggior determinazione e voglia di fare risultato. I belgi arrivano prima su tutti i palloni, pressano e sfruttano ogni minima esitazionedei neroverdi. Sotto una pioggia battente, Genk in vantaggio all'8': svarione della difesa sassolese, Ndidi recupera palla e serve in profondità Karelis che in diagonale supera in uscita Consigli. Il Sassuolo prova a reagire e sfiora il pareggio con un destro di poco a lato di Biondini, servito da Politano. Al 25' però il Genk raddoppia e di fatto mette al sicuro il risultato: sinistro dal limite di Susic, Consigli non trattiene e Bailey è pronto al tap in vincente. I belgi padroni del campo sfiorano in almeno un paio di occasioni anche il terzo gol.

Nella ripresa la musica non cambia e il Genk prima sfiora il terzo gol con Bailey e Nailey, poi lo trova con Buffel che batte Consigli in diagonale dopo una bella triangolazione al limite dell'area con Pozuelo. Sotto di tre reti il Sassuolo da finalmente segni di vita con il gol dell'1-3 firmato da Politano con un gran destro dalla distanza deviato che si infila sotto la traversa. E' però troppo tardi per rimettere in discussione il risultato. Di Francesco fa esordire anche il Primavera Caputo al posto di Ricci, nel finale gli emiliani provano ancora a rendersi pericolosi con Magnanelli mentre il Genk sfiora il poker in contropiede con Trossard.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata