Europa League, Inter cade 2-1 a Southampton ed è quasi fuori
Illusorio il vantaggio nel primo tempo di Icardi. Nerazzurri 'traditi' dall'autorete di Nagatomo

L'Inter è vicina all'eliminazione dall'Europa League. A due giorni dall'esonero di De Boer i nerazzurri, guidati nell'occasione da Vecchi, tecnico promosso dalla Primavera, cadono 2-1 a Southampton e restano all'ultimo posto in classifica nel Gruppo K a 4 punti dagli inglesi, ora secondi. Agli ospiti non bastano il gol illusorio di Icardi, poco dopo la mezzora del primo tempo, e le parate di Handanovic (che neutralizza anche un rigore) per tornare a casa con un risultato positivo che avrebbe aiutato tutto l'ambiente a superare questo momento difficile.

 

Vecchi schiera un 4-4-1-1 molto guardingo con Perisic e Candreva sugli esterni e Medel-Gnoukouri a comporre la cerniera centrale di centrocampo. Davanti c'è Banega a supporto di Icardi. Gara molto bloccata nella prima fase. Tocca a Rodriguez provare a smuovere le acque ma il primo tentativo finisce alto, il secondo comodo tra le braccia di Handanovic. Alla prima vera occasione della partita però il risultato si sblocca. Candreva crossa dalla destra sul lato opposto, Perisic viene contrastato efficacemente ma la palla finisce dalle parti di Icardi che in un nano secondo fa partire un sinistro che supera Forster. Gli inglesi si gettano in attacco e a quel punto sale in cattedra Handanovic. Lo sloveno prima respinge il tentativo di Romeu, poi - nel recupero - para un rigore a Tadic dopo un tocco con il gomito in area di Perisic.

 

Nella ripresa il Southampton aumenta la propria intensità e mette alle corde l'Inter. Ward-Prowse fa partire un bolide dal limite: Handanovic ci mette ancora una volta una pezza, ripetendosi al 19' sul colpo di testa di Van Dijk. La rete è nell'area e arriva sul corner successivo. E' proprio il difensore a firmare l'1-1 con un tocco in scivolata da due passi dopo la traversa colpita da Romeu. I nerazzurri sono alle corde e poco dopo incassano il 2-1 nel modo più rocambolesco: su un cross innocuo dalla sinistra Nagatomo colpisce con la coscia e infila la sfera nella propria porta. Sotto di un gol Vecchi decide di giocarsi la carta Eder. L'Inter ha un ultimo guizzo con il solito Icardi al 34', ma Forster risponde presente sul tentativo dell'argentino. Il Southampton controlla fino alla fine sfiorando anche il tris con Redmond. L'Inter perde ancora e vede ancora lontana la luce in fondo al tunnel.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata