Europa League: Chelsea in finale, Eintracht ko ai rigori
Europa League: Chelsea in finale, Eintracht ko ai rigori

I 'blues' si sono complicati la vita contro il Francoforte, capace di replicare con Jovic in avvio ripresa al vantaggio di Loftus-Cheek. La lotteria dagli undici metri ha però sorriso a Sarri

Il poker è servito. Dopo aver rubato la scena con Tottenham e Liverpool in Champions League l'Inghilterra si prende anche la finale di Europa League e fa en plein tra le due competizioni: nell'ultimo atto a Baku andrà in scena un affascinante derby londinese tra Chelsea e Arsenal. I 'blues' si sono complicati la vita contro il generoso e spavaldo Eintracht Francoforte, capace di replicare con Jovic in avvio ripresa al vantaggio di Loftus-Cheek per poi trascinare la sfida a Stamford Bridge - dopo l'1-1 dell'andata - ai calci di rigore. La lotteria dagli undici metri ha però sorriso a Sarri, che può festeggiare l'accesso in finale grazie al penalty decisivo trasformato da Hazard, uomo simbolo dei londinesi.

Loftus-Cheek spezza l'equilibrio subito prima della mezz'ora con un diagonale chirurgico soprattutto per merito dell'illuminante assist di Hazard. L'Eintracht non soccombe e in avvio ripresa pareggia i conti con Jovic, che sfrutta a dovere l'amnesia difensiva di David Luiz battendo senza problemi Kepa solo davanti al portiere sull'invito di Gacinovic. Entrambe le squadre sfiorano il gol vittoria - e qualificazione - in particolar modo i blues nel finale, ma la sfida dopo l'1-1 dell'andata si prolunga ai supplementari. Che riservano emozioni da una parte e dall'altra. Azplicueta spara alto sopra la traversa, sul fronte opposto Haller, tra i più freschi, supera Kepa ma non David Luiz, che salva sulla linea facendosi perdonare l'errore sul gol. Poco dopo è Zappacosta, a portiere battuto, a negare la gioia del gol ad Haller, ancora insidioso di testa. Nel secondo tempo supplementare è la squadra di Sarri ad andare più vicina al gol, tra un bolide di Zappacosta respinto da Trapp e un gol annullato ad Azpilicueta per un fallo sullo stesso portiere tedesco. Il risultato però non cambia più e l'inevitabile coda dal dischetto premia i padroni di casa. E' Hazard, forse alla sua ultima apparizione a Stamford Bridge, a spedire il Chelsea in finale segnando il penalty decisivo dopo l'errore di Paciencia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata