Europa League: Lo Celso-Suso: a Siviglia è 1-1 tra Betis e Milan. Paura per Musacchio

Rossoneri sempre secondi nel girone F insieme all'Olympiacos e a due punti dagli spagnoli. Paura per l'ex Villarreal: sviene in campo dopo il contatto di Kessié ed esce in barella

Un Milan a due facce, un tempo per parte e un pareggio che in chiave qualificazione rinvia tutto agli ultimi due impegni. I rossoneri dopo una prima frazione in balia dell'avversario tornano dalla sfida di Europa League di Siviglia con un 1-1 prezioso al cospetto di un Betis quasi perfetto nel primo tempo, bravo a portarsi in vantaggio al 12' con Lo Celso, e poi raggiunto nella ripresa dalla punizione al veleno di Suso, che toglie per l'ennesima volta le castagne del fuoco a Gattuso. Gli spagnoli salgono così a 8 punti, mentre i rossoneri vengono agganciati dall'Olympiakos a 7 ma possono contare sull'impegno agevole della prossima giornata contro la cenerentola Dudelange. Piuttosto preoccupano, soprattutto in ottica Juve, l'infortunio subito nel finale da Calhanoglu, uscito zoppicando, e il violento scontro con Kessiè che ha messo ko Musacchio, costretto ad alzare bandiera bianca, in un Milan già scosso dalla notizia del grave stop a cui andrà incontro Lucas Biglia, out per quattro mesi e operato in Finlandia.

Gattuso si affida a un 3-5-2: l'eroe delle ultime due gare Romagnoli rifiata e lascia spazio a Zapata, in una retroguardia a tre completata da Musacchio e Ricardo Rodriguez. Sugli esterni spazio a Borini e Laxalt, in mezzo la diga è composta da Kessiè, Bakayoko e Calhanoglu. Suso 'danza' dietro l'unica punta Cutrone. Dalla parte opposta atteggiamento speculare per Quique Setien, con Sanabria terminale offensivo supportato da Joaquin. L'avvio degli ospiti è da film horror: gli spagnoli arrivano per primi su ogni pallone, il Milan fatica enormemente sugli esterni e lascia in mano il pallino del gioco all'avversario. Che puntualmente al 12' passa: Carvalho tocca sulla sinistra per Junior Firpo, che affonda sulla sinistra e crossa in mezzo per Lo Celso, che brucia l'intera difesa rossonera, Rodriguez in testa, e in girata batte Reina. Il gol fa entrare in partita anche il 'Benito Villamarin', un catino che si accende ancor più dopo il vantaggio dei biancoverdi. L'undici di Gattuso non riesce a reagire, Cutrone non tocca mezzo pallone giocabile, e al 27' rischia di incassare il raddoppio in un'azione fotocopia a quella del vantaggio: Joaquin inventa per Junior, che dalla sinistra mette in mezzo per Sanabria che sciupa da distanza ravvicinata e spedisce fuori. Per vedere una conclusione del Milan bisogna aspettare ben oltre la mezz'ora, con un tiro senza troppe pretese di Calhanoglu bloccato facilmente da Pau Lopez. Troppo poco in un primo tempo incolore.

L'unico demerito del Betis in una prima frazione ben disputata è quello di non aver premuto maggiormente sull'acceleratore nei primi 45' al cospetto di un avversario in evidente difficoltà, tattica e mentale. Buon per Gattuso che il Milan esca dagli spogliatoi con un piglio completamente diverso. Merito anche del passaggio a un 3-4-3 con Calhanoglu e Suso in posizione più offensiva e più vicini a Cutrone. Gli ospiti iniziano a prendere campo e, dopo una sventola a giro di Suso respinta in corner da Pau Lopez, trovano il pareggio al 18' direttamente su calcio di punizione proprio con lo spagnolo, che disegna una traiettoria velenosa che inganna tutti, compagni e avversari, portiere incluso, e finisce in rete. Adesso è il Milan a fare la partita e il Betis costretto sulla difensiva. La gara, che sembra trascinarsi stancamente verso un giusto pareggio, si anima nel quarto d'ora finale. Gattuso è costretto a buttare nella mischia Romagnoli al posto di Musacchio, ko dopo uno scontro violento con Kessiè. AL 35' Reina regala palla a Guardado, entrato per l'eterno Joaquin, che con un tiro cross insidioso per poco non beffa il portiere. L'estremo difensore spagnolo si riscatta però qualche minuto più tardi con una parata da campione su Tello, lanciato a rete dopo una disattenzione di Borini, che in precedenza aveva sparato alto sul solito suggerimento di Suso. Nel finale i rossoneri perdono per infortunio anche Calhanoglu e chiudono con Kessiè a mezzo servizio, ma in un modo o nell'altro riescono a uscire dal Benito Villamarin con un pareggio prezioso. Sia in termini di qualificazione ai sedicesimi sia per tenere alto il morale in vista della Juventus.

BETIS-MILAN 1-1 
12' Lo Celso (B), 62' Suso (M)

BETIS (3-5-2): Lopez; Mandi, Bartra, Feddal; Tello, Lo Celso, Carvalho, Canales, Junior Firpo; Sanabria, Joaquin (67' Guardado). All. Quique Setièn
MILAN (3-5-1-1): Reina; Musacchio, Zapata, Rodriguez; Borini, Kessié, Bakayoko, Calhanoglu (89' Bertolacci), Laxalt (76' Abate); Suso; Cutrone.  All. Gattuso
ARBITRO: Pawson (Inghilterra)
NOTE: Ammoniti Feddal (B), Lo Celso (B), Rodriguez (M), Musacchio (M), Bakayoko (M), Bertolacci (M)

La cronaca del match
97' Finisce qui a Siviglia: tra Betis e Milan è 1-1
95'
Kessié a terra dolorante: esce accompagnato dallo staff medico
92' Lancio lungo per Cutrone: Firpo controlla
90' Sei minuti di recupero, giusto dopo quanto accaduto a Musacchio
86' Miracolo di Reina! A tu per tu contro Tello, servito da Lo Celso, guizzo del portiere che sbarra 
85' Occasione Beti: Moron per Flirpo, tiro che scavalca Reina in uscita. Palla a lato
83'
Buona occasione per il Milan, ma Borini al volo spedisce in orbita dopo il cross di Suso
82' Musacchio si scontra con Kessié e sviene in campo. Attimi di terrore in campo, il giocatore è cosciente ed esce dal campo in barella immobilizzato. Dentro Romagnoli nel Milan
78'
Ammonito Musacchio: fuori tempo su Feddal
77' Betis vicino al gol! Cross insidioso dalla destra di Guardado che scavalca Reina, il pallone sfiora il pallo opposto e finisce fuori
76' Fuori uno spento Laxalt nel Milan, dentro Abate
72'
Ammonito Rodriguez per un fallo da dietro su Sanabria
71' Calhanoglu dentro, Musacchio tenta la rovesciata: fuori 
64' Borini! Scambio di Kessié con l'ex Roma che lascia partire il destro da posizione defilata: blocca Lopez. Buon Milan ora
62' È stato ammonito Lo Celso per il fallo a Musacchio

62' Suso! Il pareggio del Milan! Fallo di Lo Celso su Musacchio: punizione di Suso dall'angolo destro dell'area, Bakayoko salta ma non riesce a toccare, palla che finisce in rete
59'
Suso a giro: gran parata di Paulo Lopez!
56' Lo Celso riceve fuori area: palla alle stelle
53' Suso sovrappone per Borini: Feddal spazza
51' Suso in verticale per Cutrone, Bartra lo controlla
49' Tello la mette in mezzo, Reina non esce e Borini la mette in angolo
47' Cross di Suso per Cutrone in mezzo all'area: palla che termina sul fondo dopo che il numero 63 ha provato ad avvitarsi
46' SI RIPARTE

 

Tanto Betis, poco Milan. Andalusi meritatamente in vantaggio con il gol dell'ex Psg Lo Celso (in rete anche all'andata), che su cross dalla destra di Firpo mette in rete in girata al 12'. Spagnoli che potrebbero raddoppiare al 18' (bravo Laxalt ad anticipare Tello) e al 27' (gol divorato da Sanabria a tu per tu con Reina). Buona occasione con Cutrone nel finale di match, ma i rossoneri sono sotto. Segui il secondo tempo su LaPresse!

Primo tempo
45+2' Finisce qui il primo tempo: tanto Betis, poco Milan
45+1' Buona occasione per il Milan: Borini per Cutrone dalla destra, il numero 63 non inquadra la porta
45'
Un minuto di recupero
44' Ammonito Feddal per un intervento su Suso
39' Lo Celso ci prova dai 25 metri: palla sul fondo
34' Punizione di Suso direttamente sulla barriera
27' Ancora il Betis: Joaquin combina ancora con Firpo, Sanabria sottoporta manda fuori incredibilmente
24'
Kessié dal limite: mura Feddal
18' Spinge forte il Betis! Joaquin triangola con Lo Celso, Rodriguez allontana di tacco, Laxalt anticipa Tello all'ultimo

 

12' Lo Celso! Joaquin allarga per Firpo che col mancino mette subito dentro: la girata dell'ex Psg finisce nell'angolino basso alla sinistra di Reina
7'
Calhanoglu ci prova dai 25 metri: destro alto
3' Canales lancia per Joaquin che super con un controllo Musacchio: bravo Reina nell'uscita
2' Fase di studio delle due formazioni
1' È cominciata la sfida!

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata