Europa League, Atalanta spreca e va fuori ai rigori: Copenaghen ai gironi
Decisivi per gli orobici gli errori dagli undici metri di Cornelius e Gomez

L'Atalanta non replica il miracolo europeo dell'anno scorso. Finisce sul più bello l'avventura in Europa League dei ragazzi di Gasperini, che escono ai rigori nel playoff contro il Copenaghen dopo aver sprecato il possibile e l'impossibile tra andata e ritorno. Lo 0-0 in Danimarca, che fa seguito al pareggio a reti bianche dell'andata, prolunga la sfida alla lotteria dagli undici metri. Che risulta amarissima per gli orobici, traditi dal dischetto proprio dal loro giocatore simbolo - Gomez - e dall'ex della partita, Cornelius. La bella Atalanta, capace di stupire e imporre la propria identità di gioco l'anno passato anche al di fuori dei confini italici, appare già come un lontano ricordo.

Gasperini punta su un 3-4-3 con Freuler-De Roon a comporre la cerniera di centrocampo e Castagne-Gosens sugli esterni. Davanti Gomez e Pasalic supportano Zapata. Dalla parte opposta 4-4-2 scolastico per i padroni di casa. Il primo tempo del match è in fotocopia quello della gara d'andata: ovvero il Copenaghen bada a difendersi, l'Atalanta attacca ma spreca di tutto e di più. Prima ci prova Zapata, impreciso di testa da distanza favorevole, poco dopo è la volta di Gomez, ma il suo tentativo strozzato non spaventa i locali. Poi è il turno dei centrocampisti iscriversi alla fiera del gol (sbagliato), con De Roon ma soprattutto con Pasalic. Infine, per non farsi mancare niente, tocca ai difensori. In questo caso è Masiello, sugli sviluppi di un corner, a lisciare in acrobazia vanificando una buona opportunità, prima che nuovamente Pasalic abbia sui piedi la palla dell'1-0. Joronen però non si fa sorprendere e i danesi si salvano in qualche modo.

La ripresa sorride maggiormente ai padroni di casa, tant'è che Gasperini inserisce quasi subito forze fresche con l'ingresso in campo di Cornelius al posto di Zapata. Nei momenti di difficoltà la 'Dea' però si affida sempre al suo capitano. Joronen respinge il tentativo del 'Papu' al 12', qualche minuto più tardi è il palo invece a salvare i danesi sul tiro a giro dell'argentino. Con il passare dei minuti inizia a subentrare la stanchezza e la paura di subire un gol che potrebbe risultare decisivo. I padroni di casa escono così fuori alla distanza ma non creano che un pericolo con Zeca, che calcia alto dalla distanza. Al 90' così il punteggio è ancora sullo 0-0 con l'inevitabile coda dei tempi supplementari. Nella prima frazione ci provano Barrow, entrato per Pasalic, da una parte e Boilesen dall'altra, nel secondo un decisivo salvataggio di Palomino su Fischer evita guai peggiori. La sfida si trascina così stancamente ai rigori, dove a steccare sono proprio gli attaccanti della Dea: gli errori di Gomez (traversa) e Cornelius (parata di Joronen) condannano gli orobici a una cocente eliminazione.
 

COPENAGHEN-ATALANTA 4-3

Vavro non sbaglia: Copenaghen va ai gironi, Atalanta fuori

Joronen para il il rigore a Cornelius

Va alto N'Doye

Masiello c'è: 3-3

Skov segna il 3-2

Traversa Gomez

Gregus fa 2-2

Bergamaschi ancora avanti con Ali Adnan

Sotiriou pareggia

Atalanta a segno: De Roon

Finiti i supplementari. Si va ai calci di rigore

17' Palomino ferma Fischer in corsa verso la porta e salva i suoi

Secondo tempo supplementare

10' Copenaghen sfiora la rete: Boilesen raccoglie la punizione e tira, palla out

7' Atalanta a un passo dal gol! Palla messa in area da Castagne, ma Barrow, sfavorito dal rimpallo, non sfrutta l'occasione

Primo tempo supplementare

Ancora 0-0 al 90'. Si va ai supplementari

31' Cornelius ci prova di testa ma pallone sul fondo

16' Atalanta sfiora il gol: Gomez sfortunato prende il palo su punizione

14' Occasione Atalanta: cross di Gomez e colpo di testa alto di Freuler

Secondo tempo 

Primo tempo: 0-0 all'intervallo. Atalanta vicina al gol due volte con Pasalic

32' Ancora un'occasione per Pasalic: solo davanti al portiere non riesce a segnare

20' Miracolo di Joronen su Pasalic, respinto il destro secco del croato

9' Fisher al tiro, Gollini sventa la minaccia 

 

Copenaghen (4-4-2): Joronen; Ankersen, Vavro, Bjelland, Boilesen; Skov, Falk, Zeca, Thomsen; Fischer, N'Doye.  All. Solbakken.

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Palomino, Masiello; Castagne, de Roon, Freuler, Gosens; Pasalic, Gomez; Zapata. All. Gasperini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata