Euro 2016, scontri a Marsiglia: espulsione per 20 tifosi russi
Gli ultrà dovranno lasciare la Francia lunedì

Per venti tifosi russi, protagonisti degli scontri a Marsiglia, la prefettura di Bouches-du-Rhone ha firmato un ordine di espulsione dalla Francia. A riferirlo è il quotidiano 'Le Monde', che spiega come si tratti di persone con età compresa tra i 25 e i 40 anni e contro i quali non c'è al momento nessun accusa penale. I 20 lasceranno la Francia lunedì.

Nel frattempo per i tafferugli avvenuti a Lille 36 persone sono state arrestate e 16 sono state portate in ospedale

 Nella prima settimana di Europei di calcio, che si sono aperti il 10 giugno, la Francia ha fermato 323 tifosi, di cui 196 sono ancora agli arresti in attesa di giudizio. Lo riferisce il ministero dell'Interno francese, spiegando che i fermi sono avvenuti principalmente in episodi di "violenza, rapina o danneggiamento di beni". Undici dei fermati sono già stati giudicati e a otto di loro sono state imposte pene detentive; altre 24 persone sono state espulse dal Paese e "queste azioni continueranno durante tutto il torneo", ha fatto sapere il ministero.

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata