Euro 2016, 35 feriti a Marsiglia: inglese in fin di vita, altri 3 gravi
Il bilancio dopo gli scontri tra i tifosi di Russia e Inghilterra

Marsiglia (Francia), 12 giu. (LaPresse/EFE) - Sale a 35 il bilancio dei feriti per gli scontri avvenuti in queste ore tra hooligans inglesi e tifosi russi a Marsiglia, dove ieri sera è andata in scena la partita tra Inghilterra e Russia valida per Euro 2016. Un tifoso inglese, le cui condizioni erano già molto critiche nella giornata di ieri, rimane in fin di vita. Altri tre feriti si trovano in gravi condizioni. Lo ha annunciato Laurent Nunez, prefetto della polizia di Marsiglia, in un'intervista rilasciata all'emittente radiofonica 'France Info', aggiungendo che ci sono stati otto arresti, numero che potrebbe aumentare "nei prossimi giorni e nelle prossime settimane". Le forze dell'ordine infatti esamineranno i video che sono stati registrati per identificare altri autori dei tafferugli, ha aggiunto Pierre Henri Brandet, portavoce del Ministero dell'Interno.

Nunez ha poi aggiunto come siano stati commessi errori nei controlli all'interno del 'Velodrome', dato che alcuni tifosi sono riusciti a entrare con petardi e bengala in occasione di Inghilterra-Russia. "I dispositivi devono migliorare - ha spiegato Brandet - Se ci sono stati errori, sta a noi correggerli". Oggi pomeriggio intanto è in programma al 'Parco dei Principi' di Parigi Turchia-Croazia, altra partita considerata a rischio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata