Serie A, la Spal si avvicina alla salvezza: Empoli ko 4-2 in casa
Serie A, la Spal si avvicina alla salvezza: Empoli ko 4-2 in casa

Con questi tre punti l'undici di Semplici vola a quota trentotto punti in classifica, a +9 dalla terzultima e praticamente può festeggiare un altro anno di permanenza nel massimo campionato, decisamente meritato

Girandola di gol per una sfida salvezza che però alla fine vede sorridere la Spal, che si impone per 4-2 sul campo dell'Empoli (tra l'altro dopo aver battuto la capolista Juventus una settimana fa) e vede oramai la salvezza ad un passo.

Primo tempo davvero scoppiettante e ricco di emozioni. Cominciano meglio i toscani, che cercando di guadagnare metri nella metà di campo avversaria, ma non riescono a creare occasioni da gol pericolose. Al ventunesimo minuto però il punteggio si sblocca: calcio d'angolo dalla destra del portiere, spizzata d testa di Krunic e Caputo appostato ad un metro dalla linea di porta a sua volta di testa mette in fondo al sacco. La squadra di Andreazzoli chiede poi un calcio di rigore per un presunto fallo di mano in area ma Rocchi sorvola. Il fischietto fiorentino avrebbe fatto lo stesso anche al minuto 37 quando Floccari viene atterrato a pochi passi dalla porta ma viene corretto dal Var, concedendo un penalty che Petagna calcia non benissimo ma riesce a trasformare. I padroni di casa sembrano molto scossi dal pareggio subito e cercano subito di riportarsi in vantaggio, ma proprio poco prima del riposo subiscono invece la doccia fredda: azione manovrata di Lazzari sulla fascia destra, cross preciso per la testa di Floccari e Dragowski è nuovamente battuto. Empoli sotto all'intervallo.

Il secondo tempo non è affatto da meno a livello di spettacolo e dopo appena due minuti arriva il pareggio toscano con Traoré, che raccoglie un tocco del neo-entrato Mchelidze e spara in fondo al sacco. Gara riaperta ma al quindicesimo altro fulmine a ciel sereno per il pubblico del Castellani: Petagna lavora un buon pallone al limite dell'area lascia partire una bordata che si spegne nell'angolo alla sinistra di Dragowski. La reazione c'è ma porta soltanto ad estemporanee conclusioni dalla lunga distanza, la più pericolosa delle quali porta la firma di Bennacer. Nel finale tanto nervosismo con l'Empoli che chiede in due circostanze il calcio di rigore, ma su una ripartenza la Spal punisce ancora: perfetto contropiede di Antenucci, entrato da pochissimo, con conclusione splendida dell'attaccante all'incrocio dei pali a scrivere la parola fine sulla partita. Con questi tre punti l'undici di Semplici vola a quota trentotto punti in classifica, a +9 dalla terzultima e praticamente può festeggiare un altro anno di permanenza nel massimo campionato, decisamente meritato. 

Il tabellino

Reti: 21' pt Caputo (E), 38' pt rig. Petagna (S), 44' Floccari (S), 2' st Traoré (E), 15' st Petagna (S), 43' st Antenucci (S)
Empoli: Dragowski; Veseli, Maietta ng (dal 15' pt Rasmussen), Nikolau; Di Lorenzo, Traoré, Capezzi (dal 28' st Brighi), Bennacer, Dell'Orco (dal 1' st Mchedlidze); Krunic, Caputo. A disp. Provedel, Acquah, Oberlin, Pasqual, Perucchini, Rasmussen, Ucan. All. Andreazzoli.
Spal: Viviano; Cionek, Vicari, Bonifazi; Lazzari (dal 41' st Felipe), Murgia, Missiroli, Kurtic, Costa; Petagna (dal 45' st Schiattarella), Floccari (dal 38' st Antenucci). A disp. Gomis, Fulignati, Paloschi, Poluzzi, Regini, Rizzo Pinna, Valdifiori, Valoti. All. Semplici.
Arbitro: Rocchi di Firenze.
Note: ammoniti Lazzari (S), Cionek (S), Traoré (E), Petagna (S), Missiroli (S), Brighi (E), Murgia (S), Krunic (S

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata