Serie A, Empoli cala poker e vede salvezza: Torino saluta l'Europa
Serie A, Empoli cala poker e vede salvezza: Torino saluta l'Europa

Il Toro vede sfumare un sogno chiamato Europa

L'Empoli assapora la salvezza, il Toro vede sfumare un sogno chiamato Europa. Con una grandissima prestazione, la squadra di Aurelio Andreazzoli si impone per 4-1 contro i granata e scavalca il Genoa al quartultimo posto in classifica. Ad oggi i toscani sarebbero salvi a scapito proprio dei liguri, ma non solo perché all'Empoli ora potrebbe restare in A anche con una sconfitta in casa dell'Inter all'ultima giornata se il Genoa non vince in casa di una Fiorentina a sua volta ancora alla disperata ricerca di punti salvezza. Sarà un finale thrilling per la permanenza in massima serie, come non lo sarà per i granata in chiave Europa.

La squadra di Mazzarri resta a -3 dalla Roma e a -2 dal Milan che deve però ancora giocare. Insomma, a Belotti e compagni servirà più di un miracolo. Partita senza storia al Castellani, decisa dalle reti dell'ex Acquah, del veterano Brighi, del sorprendente Di Lorenzo e del bomber Caputo (16esimo centro stagionale). L'Empoli si gioca le ultime speranze salvezza con Caputo e Farias in avanti, il Torino le possibilità di andare in Europa con Baselli e Berenguer alle spalle di Belotti. Primo tempo equilibrato e giocato a buon ritmo. Spinta dal suo pubblico è la squadra di Andreazzoli a fare la partita, rendendosi pericolosa nella prima mezzora con un paio di conclusioni di Farias su cui Sirigu non si fa sorprendere. Il gol arriva meritato al 28' con un bel diagonale dell'ex Acquah, appena entrato in area dalla destra, su assist di Pajac. Nel Toro fra i più attivo c'è Ola Aina, che prova con i suoi cross a servire Belotti ma la difesa dell'Empoli è sempre molto attenta. Prima dell'intervallo il Toro sfiora il pareggio con un palo clamoroso colpito di testa da Belotti, seguito da un miracoloso salvataggio sulla linea di Traore.

Nel secondo tempo, il Toro prova a stringere i tempi alla ricerca del pareggio. Per dare maggior spinta offensiva, Mazzarri toglie il pur positivo Ola Aina e inserisce Iago Falque sulla fascia. Una mossa che regala subito i suoi frutti, visto che è proprio l'attaccante spagnolo a firmare l'1-1 con uno splendido sinistro a giro sul secondo palo al 57'. Sulle ali dell'entusiasmo i granata provano a prendere in mano le redini del match, ma l'Empoli non molla e al 65' si riporta in vantaggio grazie a una deviazione sotto misura di Brighi entrato in campo da meno di un minuto. Mazzarri prova a correre ai ripari inserendo Zaza al posto di Meite. Neanche il tempo di riassestarsi in campo, però, che il Toro subisce anche il terzo gol firmato da Di Lorenzo al 70' con uno splendido sinistro sotto l'incrocio. I granata sbandano, l'Empoli sfiora addirittura il poker con Traore e Brighi. È il colpo del ko. La reazione del Toro è tutta in un tentativo di Zaza, fermato da Dragowski. Nel finale è ancora l'Empoli a trovare il gol all'89' con il bomber Caputo su assist perfetto di Farias. I toscani tornano a sperare, per i granata addio sogni di gloria europei.

Il tabellino

RETI: 28' Acquah (E), 57' Iago Falque (T), 65' Brighi (E), 70' Di Lorenzo (E), 89' Caputo (E)
Empoli (3-5-2): Dragowski; Maietta (75' Veseli), Silvestre, Dell'Orco; Di Lorenzo, Traore (91' Capezzi), Bennacer, Acquah (64' Brighi), Pajac; Farias, Caputo. A disp.: Provedel, Perucchini, Pasqual, Rasmussen, Oberlin, Nikolaou, Ucan. All. Andreazzoli
Torino (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Moretti; De Silvestri, Baselli (76' Lukic), Rincon, Aina (52' Falque); Meite (68' Zaza), Berenguer; Belotti. A disp.: Ichazo, Rosati, Damascan, Bremer, Millico. All. Mazzarri. Arbitro: Mazzoleni
NOTE: ammoniti Farias (E), Berenguer (T).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata