E' ufficiale: Suning acquisisce il 68,5% delle quote dell'Inter
Operazione da 270 milioni di euro. Thohir resta presidente, Moratti lascia il club

Il colosso cinese Suning Holdings Group, che opera nel settore della vendita al dettaglio di elettrodomestici e prodotti elettronici, ha acquisito circa 68,5% delle azioni dell'Inter per una cifra sui 270 milioni di euro. L'annuncio nel corso di una conferenza stampa congiunta presso il Sofitel Zhongshan Golf Resort di Nanchino. La cifra dell'acquisizione dovrebbe aggirarsi intorno ai 600 milioni di euro. "L'Inter sarà una parte importante nalla crescita di Suning", ha dichiarato Zhang Jindong chairman del Suning Holdings Group.  "Faremo l'Inter ancora più forte, è già una delle migliori squadre in Italia e in Europa", ha aggiunto, "Vogliamo seguire l'idera di Moratti, ricostruiremo la gloriosa storia del passato. Vogliamo continuare il lavoro di Moratti e del presidente Thohir per far tornare l'Inter in vetta". "Ho incontrato anche mr. Massimo Moratti - ha rivelatoi Jindong - in uno dei miei viaggi a Milano e lo stesso ex presidente mi ha chiesto appassionatamente di entrare nella società. 'Dai il tuo meglio per l'Inter', queste le sue parole". 

"Fra Inter e Suning sarà una partnership di successo", ha detto invece Erick Thohir nel corso della conferenza stampa, "la strategia di Suning in ambnito sportivo è seria ed è parte di una strategia moltp importante. Il calcio in Cina sta acquisendo sempre più importanza. La Cina si sta muovendo verso lo sviluppo sia internalmente che all'esterno".

International Sports Capital sarà azionista di minoranza unico, con Erick Thohir che continuerà alla guida del club come presidente, mentre Internazionale Holding cesserà di essere azionista, con Massimo Moratti che uscirà dal club.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata