Dybala: "Juventino a vita? Non posso prometterlo"
L'attaccante argentino parla del suo sogno nel cassetto ("Il Pallone d'oro") di Buffon e di Messi

"Bianconero a vita? Non posso prometterlo". Parola di Paulo Dybala. L'attaccante della Juventus, intervistato dalla rivista transalpina France Football, mette in allarme i tifosi della Vecchia Signora, nonostante l'argentino abbia un contratto fino al 2022, rinnovato ad aprile di quest'anno. "Con questo non intendo dire che sarà la mia ultima stagione a Torino", ha aggiunto il giocatore, che dichiara di sognare il Pallone d'Oro: "Una volta ero con alcuni amici. Ognuno di noi ha espresso un desiderio: il mio era proprio il Pallone d'Oro. Al momento Neymar è vicino a conquistarlo ed è prossimo al livello di Messi e Ronaldo, io devo migliorare. Lavorerò sodo per farlo e per vincere tanti trofei", ha concluso il numero 10 bianconero.

"Gigi Buffon? Una vera leggenda. Lo rispettano tutti". Paulo Dybala elogia il suo capitano di club. L'attaccante della Juventus, intervistato dalla rivista transalpina France Football, esprime l'orgoglio di giocare con lui: "Ha quasi 40 anni, ma è come se ne avesse 20", ha detto il giocatore argentino, che prosegue: "Ho sempre avuto un'ammirazione per Ronaldinho, ma Messi è come se fosse il nuovo Maradona, per la nostra generazione. È un onore giocare in Nazionale con lui, è un leader nato", ha aggiunto Dybala. Il numero 10 ha parlato anche di due giocatori che hanno vestito la casacca bianconera negli ultimi anni, Dani Alves e Paul Pogba: "Ci mancano. Dani ha una visione di gioco come pochi e scende in campo con grande fiducia. Anche l'addio di Paul è stato un duro colpo. Fuori dal campo continuiamo ad essere amici", ha concluso l'argentino.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata