Diritti Tv, Infront: La ricostruzione del 'Fatto' è diffamatoria
"La vicenda relativa all'assegnazione del Pacchetto C è stata già largamente chiarita"

Infront Sports & Media "ritiene imprescindibile precisare che l'articolo è afflitto da gravi errori di fatto, tali da distorcere la ricostruzione degli accadimenti, rendendola diffamatoria". E' quanto si legge in una nota dell'azienda, "con riferimento all'articolo pubblicato in data odierna da 'Il Fatto Quotidiano' 'Infront-Mediaset, i negoziati segreti per conquistare il calcio'".

"L'articolo - sottolinea Infront - viene curiosamente pubblicato a pochi giorni dall'udienza per la sospensiva al Tar e senza che ci sia alcuno spunto di cronaca per ripercorrere alcuni passaggi delle assegnazioni. E' evidente che l'articolo sia stato costruito con il mero intento di diffamare e creare attorno all'Advisor un clima di sospetto e sfiducia". "In particolare - prosegue la nota - Infront ricorda come la vicenda relativa all'assegnazione del Pacchetto C sia stata largamente chiarita, così come quella relativa al Bando della Lega Serie B in precedenti comunicazioni". In conclusione, Infront annuncia che "ha già dato mandato ai propri legali per far valere i propri diritti presso le sedi più opportune".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata